Home Spettacolo Marco D’Amore, Ciro in Gomorra completamente trasformato: non lo riconoscerete

Marco D’Amore, Ciro in Gomorra completamente trasformato: non lo riconoscerete

184
0

Marco D’Amore, Ciro in Gomorra completamente trasformato: in una versione inedita di sé, non lo riconoscerete

Marco D’Amore, attore e regista campano, noto principalmente per il ruolo di Ciro Di Marzio nella serie tv di grande successo ‘Gomorra‘. Si attende con trepidazione la quinta stagione della serie italiana di genere criminale, tratta dall’omonimo libro di Roberto Saviano. Marco D’Amore è uno dei protagonisti centrali della vicenda e tra i personaggi più amati. Ma non è tutto. Sarà alla regia anche dell’ultima stagione, ruolo ricoperto già per una parte della quarta e per il film ‘L’immortale’, al fianco di Claudio Cupellini.

Ciro Di Marzio (Marco D’ Amore) e Gennaro Savastano (Salvatore Esposito)

Il film drammatico, uscito al cinema il 5 dicembre 2019, ha raccontato le vicende di Ciro. L’immortale è sopravvissuto anche al colpo inflitto dal suo eterno alleato-nemico Genny Savastano (Salvatore Esposito). La pellicola farà da ponte tra la quarta e la quinta stagione.

LEGGI ANCHE: Nuovo Dpcm, Natale e Capodanno: si può andare da parenti nello stesso comune?

Marco D’Amore completamente trasformato: il talento di immedesimarsi che contraddistingue un artista

L’attore qualche mese fa ha postato su Instagram una foto che lo ritrae in un aspetto inedito di sé: “Non si nasce donne: si diventa”. Citando le parole della scrittrice francese Simone De Beauvoir, racconta un episodio legato alla sua carriera artistica che l’ha visto indossare i panni di una donna. Per le riprese di un film che poi è non stato prodotto, ha indossato una parrucca e rinunciato al suo aspetto virile e rude che l’ha contraddistinto nei panni di Ciro l’immortale.

Marco D’amore, Ciro in ‘Gomorra’ in una versione inedita (Screenshot)

“Essere entrato per poche ore nei panni di quella ragazza mi ha restituito la suggestione di tutte le donne che ho visto, incontrato vissuto e che hanno lasciato una parte di sé nella mia manchevole parte di uomo. Questo essere che ero diventato era il mio femminile” – scrive nel commento del post. Coglie l’occasione, con l’immagine inedita che lo ritrae con rossetto e lunghi orecchini, per affrontare un argomento delicato. “Un potere antico e misterioso che solo le donne hanno e che tanto spaventa gli uomini, rendendoli miserevolmente violenti” e che è causa dei continui abusi che flagellano il mondo femminile.

Abituati a vederlo nelle vesti di un sanguinoso criminale senza scrupoli, è quasi impossibile riconoscerlo in questa foto. Eppure dentro ogni attore abitano infiniti personaggi: è esattamente questo che rende un semplice interprete, un grande artista. Non è un talento scontato riuscire ad immedesimarsi completamente in una parte.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here