Home Attualità Il passaporto vaccinale sarà obbligatorio per viaggiare? La risposta di Ryanair

Il passaporto vaccinale sarà obbligatorio per viaggiare? La risposta di Ryanair

530
0

Il passaporto vaccinale sarà obbligatorio per viaggiare? La risposta di Ryanair spiazza tutti, ecco la decisione della nota compagnia aerea irlandese.

Passapoto vaccinale obbligatorio
Il passaporto vaccinale sarà obbligatorio per viaggiare? Ecco la risposta di Ryanair in merito (Fonte foto: pixabay)

In Italia continua senza sosta la campagna vaccinale contro il Covid-19. Dopo i problemi con il vaccino Astra Zeneca, che è stato ritirato per alcuni giorni a causa di alcuni decessi sospetti e poi ritenuto invece sicuro dall’EMA, tutto è tornato alla normalità e l’obiettivo del Ministro della Salute Roberto Speranza è quello di aumentare sempre di più il numero giornaliero di vaccinati, arrivando nelle prossime settimane anche a 500mila al giorno. Solo così, infatti, si potrà pian piano sperare di tornare alla normalità. Quando, infatti, gran parte della popolazione sarà vaccinata, sarà possibile pensare di riaprire alcune attività o comunque di allentare le misure di sicurezza attualmente in vigore. Un altro desiderio di molti cittadini è anche quello di ritornare a viaggiare. L’UE, a questo proposito, ha avviato l’iniziativa del passaporto vaccinale, detto anche ‘Green Pass’. Si tratta di un documento digitale o cartaceo riconosciuto in tutti i Paesi dell’Unione Europea, che attesta l’avvenuta vaccinazione del soggetto, permettendogli di viaggiare in tranquillità. Ma questo documento sarà obbligatorio per poter viaggiare? Ecco la risposta della compagnia aerea Ryanair.

Il passaporto vaccinale sarà obbligatorio per viaggiare? Ecco cosa ne pensa la Ryanair

Nel corso della conferenza stampa per la presentazione delle nuove rotte previste per l’estate dagli scali di Bari e Brindisi, il direttore commerciale di Ryanair Jason Mc Guinness ha chiarito la posizione della compagnia aerea in merito all’utilizzo del Green Pass Covid, ovvero il certificato che attesta l’avvenuta vaccinazione dei viaggiatori e che potrebbe dunque permettere di viaggiare in massima sicurezza: “Sui nostri voli non sarà richiesto”, ha chiarito Mc Guinness, spiegando anche il motivo di questa inaspettata decisione: “Riteniamo che non dovrebbero esserci questi limiti visto che in Europa è garantito il libero movimento”. E non è tutto, perché Mc Guinness ha anche assicurato che la compagnia intende utilizzare tutti i posti a sedere all’interno degli aerei, visto che sarà obbligatorio l’utilizzo delle mascherine ed è previsto anche un servizio di areazione che permetterà di ripulire l’aria ogni tre minuti, “con una qualità paragnabile a una sala operatoria”, ha concluso Mc Guinness. Cosa ne pensate di questa decisione?

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here