Home Spettacolo Covid, Galli: “Cashback come bonus vacanze, provvedimenti contraddittori”

Covid, Galli: “Cashback come bonus vacanze, provvedimenti contraddittori”

427
0

Cashback e Bonus vacanze, il duro commento di Massimo Galli sui provvedimenti del Governo. Ecco le sue dichiarazioni

Galli Cashback
Galli parla di ‘Cashback’ in tv (screen Youtube)

Si avvicinano le festività natalizie con l’emergenza Covid siamo tutti a conoscenza del fatto che niente sarà come gli altri anni. Purtroppo, ci si deve abituare all’idea. Anche perché ci siamo appena lasciati alle spalle, e continuiamo a farlo ogni giorno, un numero spaventoso di morti per Coronavirus. Non possiamo dimenticarli. Non possiamo dimenticare che questo virus è estremamente pericoloso e per questo non possiamo lasciare al caso alcun dettaglio. Il Governo è al lavoro per garantire innanzitutto la sicurezza. Infatti, si parla di un nuovo lockdown imminente per garantire che tutti restino a casa nei giorni di festa di Natale e Capodanno così da limitare il più possibile nuovi contagi.

L’intervento di Massimo Galli su Cashback

Massimo Galli, primario dell’Ospedale Sacco di Milano, ha commentato l’iniziativa del Governo riguardante ‘Cashback’. Sono parole dure sue, che vanno dritte al punto senza mezze misure. Ad Agorà, trasmissione in onda su Rai Tre, il primario ha dichiarato: “Il numero dei morti è l’ultimo a scendere. Gli eventi che portano al decesso coloro che non superano le fasi peggiori della malattia partono molti giorni prima dell’evento stesso, tranne che in casi particolari. Si tratta di persone che sono in ospedale da due o tre settimane”. Per quanto riguarda ‘Cashback’, commenta: “Un provvedimento come quello degli scontrini fa il paio con il bonus vacanze di questa estate. Sono provvedimenti contraddittori”.

Le ipotesi per le festività

Il Premier Giuseppe Conte vorrebbe limitare il lockdown totale ai soli giorni di festa, quelli in cui ci si riunisce per pranzare o cenare insieme. Poi, stando a quanto riportano diversi quotidiani, l’ipotesi vagliata nelle ultime ore sarebbe quella di riaprire tutto (tornando in zona gialla o arancione) nei giorni che vanno dal 27 al 30 dicembre, per dare un po’ di respiro alle attività commerciali.

Come la prenderanno gli italiani? Intanto, ancora si aspetta un intervento di Giuseppe Conte. Una delle dirette che hanno accompagnato tutto questo periodo caratterizzato dal Coronavirus, per intenderci, per ricevere maggiore chiarezza sul da farsi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here