Home Cucina & Ricette Cotechino e lenticchie: la rivisitazione della ricetta tradizionale

Cotechino e lenticchie: la rivisitazione della ricetta tradizionale

433
0

Come da tradizione, a Capodanno proprio non possono mancare cotechino e lenticchie. Quest’anno, però, perché non provare una nuova ricetta?

cotechino e lenticchie
Cotechino e lenticchie: la rivisitazione della ricetta tradizionale

Ciò che a Capodanno non può proprio mancare sulla tavola degli italiani è il cotechino con le lenticchie, un piatto tipico della nostra tradizione che vanta origini antichissime, risalenti addirittura al Medioevo. Oltre alle ricette tradizionali, questa preparazione si presta anche ad ulteriori rivisitazioni in chiave moderna che fanno del cotechino con le lenticchie un piatto del tutto inaspettato. È il caso della ricetta che vi proponiamo oggi.

Perché a Capodanno si mangiano le  lenticchie?

Oltre ad essere un piatto legato alla tradizione, cotechino e lenticchie è una ricetta con una simbologia ben precisa legata, come tutti sappiamo, alla fortuna. In particolare, per quanto riguarda le lenticchie, già gli antichi Romani le consideravamo un investimento per il futuro, tanto che ne regalavano una manciata proprio come augurio per il nuovo anno. In più, sempre secondo la cultura pagana, era diffusa anche l’idea che le lenticchie si potessero trasformare in monete. Un augurio, quindi, di ricchezza e prosperità. Anche i più poveri, seppur da un punto di vista diverso, lo consideravano un alimento ricco per il suo valore nutritivo.

LEGGI ANCHE: Natale, 5 ricette semplici da preparare in pochi minuti: piaceranno a tutti

Ravioli di cotechino con salsa di lenticchie

cotechino e lenticchie
Ravioli di cotechino con salsa di lenticchie

Quest’anno, anziché riproporre la solita ricetta di cotechino e lenticchie, perché non provare una rivisitazione in chiave moderna? Perché non trasformare il tipico secondo di Capodanno in un primo piatto da leccarsi i baffi? Ecco, allora, la ricetta dei ravioli di cotechino con salsa di lenticchie.

Ingredienti:

  • Pasta fresca all’uovo (da preparare a casa per i più tradizionalisti);
  • 200 g di cotenna di maiale;
  • 150 g di pancetta di maiale;
  • 100 g di guancia di maiale;
  • 100 g di goletta di maiale;
  • 100 g di spalla di maiale;
  • 200 g di lenticchie;
  • 100 cl di vino bianco;
  • 30 g di sedano;
  • 30 g di carote;
  • 30 g di cipolla.

Preparazione: tagliare a dadini carne e pancetta e stufare con un filo d’olio. Aggiungere il vino e cuocere a fuoco lento per circa un’ora fino a che non avrete ottenuto un composto omogeneo che andrà a comporre il ripieno dei ravioli. Nel frattempo, preparare la salsa aggiungendo in una pentola le lenticchie non ammollate che andranno stufate. Aggiungere il vino bianco e continuare la cottura per una ventina di minuti. A cottura terminata frullare le lenticchie fino ad avere un composto omogeneo. Per dare un tocco in più al piatto, guarnire il tutto con una riduzione di vino Gutturnio.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here