Home Spettacolo Cesare Bocci, il dramma che si fa fatica a raccontare: “Lì cambiò...

Cesare Bocci, il dramma che si fa fatica a raccontare: “Lì cambiò tutto”, tremendo

177
0

Cesare Bocci, il dramma che forse non tutti conoscono e che ha profondamente segnato la sua vita. Di cosa si tratta? E’ stato lui stesso a raccontarlo

Cesare Bocci
Cesare Bocci racconta il suo dramma: terribile! (Foto: Instagram)

Cesare Bocci sarà sicuramente uno dei protagonisti delle reti Mediaset con il suo ‘Viaggio nella grande bellezza’. Un programma che fa già molto discutere e che attira l’interesse dei telespettatori in modo particolare. In effetti, già in partenza, in molti l’hanno ‘accostato’ a Piero Angela. Un Piero Angela in Mediaset, per intenderci, e lui è rimasto abbastanza colpito da quello che ha interpretato come un fantastico complimento. Ma cosa sappiamo di Cesare Bocci? Che è un attore, certo, e che ha interpretato favolosamente il ‘partner’ del Commissario Montalbano, ovvero Mimì Augello. E della sua vita privata cosa sappiamo? Il rapporto con la moglie, sua figlia e tutto il resto? Proviamo a scoprire di più su questo fantastico personaggio che sta conquistando davvero tutti i telespettatori Mediaset.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Cesare Bocci (@cesarebocci)

Cesare Bocci: il dramma legato alla sua compagna, cosa le è successo

Malgrado nel personaggio che interpreta sia un ‘donnaiolo’, Cesare Bocci è da sempre più che fedele a sua moglie: Daniela Spada, splendida donna classe 1964. Il loro rapporto nasce nel 1993 e da allora non si sono mai separati. Anzi, dalla loro unione, nel 2000, nasce una meravigliosa bambina: Mia.

C’è un dramma nella vita della coppia. Un dramma da brividi, che si fa fatica anche solo a raccontare. La compagna di Bocci è stata colpita da un ictus appena dopo aver partorito all’età di 36 anni. E’ stato per circa un mese in coma. E quando si è svegliata non ricordava più nulla. E’ stato lo stesso Cesare Bocci a raccontare questa a dir poco traumatica esperienza in un’intervista rilasciata a Vanity Fair: “Dany rimase in coma per venti giorni, poi due mesi in neurologia, infine in una clinica di riabilitazione. All’inizio non riusciva neanche ad alzarsi. Ma, a dispetto di ciò che dicevano i medici, io ero sicuro che si sarebbe ripresa, so che è una combattente”. Parole dolcissime che sicuramente avranno dato una carica in più alla sua Daniela.

Ma come è successo? Cosa è successo quando è arrivato il malore che poi hanno scoperto si trattasse di ictus?  “In quel momento stavo leggendo Montalbano”, racconta Cesare Bocci, poi continua: “Sento che mi dice “mi fa male la testa” e poi inizia a urlare. Lì è cambiato tutto. La portiamo al pronto soccorso, ma i medici hanno pensato che fosse una crisi di nervi. La tac gliel’hanno fatta un’ora e mezza dopo. Poi è entrata in coma. Per me è stata una cosa che all’inizio non riuscivo ad accettare, fino a quando non ci siamo rimboccati le maniche e siamo andati avanti. Quando si è risvegliata, è partita la fase del recupero”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here