Home Attualità Napoli, il rider aggredito in una rapina ha trovato lavoro

Napoli, il rider aggredito in una rapina ha trovato lavoro

225
0

Gianni, il rider aggredito durante una rapina Napoli qualche giorno fa, ha finalmente trovato lavoro. Ecco cosa fa adesso

Gianni Rider Napoli
Napoli, il rider Gianni ha trovato lavoro

Ricordate il rider che non molti giorni fa è stato rapinato a Napoli, in zona Capodichino, del suo scooter? Gianni Lanciano, questo il suo nome, stamattina ha cominciato nuovamente a lavorare. Proprio così, la notizia è stata lanciata da Francesco Emilio Borrelli, consigliere comunale e giornalista, che ha seguito molto da vicino la vicenda di Gianni ed ha cercato di aiutarlo in ogni modo.

Nel video che ha fatto il giro del web non appena fu lanciato si vedeva una violenta aggressione al 50enne per sottrargli lo scooter. Uno scooter che usava per fare il suo lavoro di rider. Gianni portava in giro cibo a domicilio, un po’ come fa la maggior parte delle persone – di ogni età, come vediamo – per racimolare qualche soldo e portare avanti la famiglia.

Gianni, il rider aggredito a Napoli è tornato a fare il macellaio

Ricordate chiaramente tutto quello che è successo dopo la diffusione di quel video? Per lui si è mobilitata tutta Italia. In tanti, anzi, in tantissimi hanno fatto una donazione per lui tramite GoFoundMe e in pochi giorni sono stati raccolti 11mila euro.

La notizia appena arrivata, però, è sicuramente più rilevante: Gianni ha trovato lavoro. Era quello che si augurava sin dal giorno in cui lo intervistarono per capire di più sulla rapina che aveva subito. Sognava di tornare a lavorare come macellaio, perché quello era il suo mestiere. Adesso, dunque, può tornare a sorridere. Il consigliere comunale di Napoli, Francesco Emilio Borrelli, ha scritto sulla propria pagina social:

“Gianni Lanciano il rider aggredito e derubato dello scooter alcuni giorni fa a Calata Capodichino stamane ha iniziato di nuovo a lavorare come macellaio in una catena di supermercati.
Mi ha chiamato per darmi la buona notizia e per ribadire il fatto che finora aveva sostenuto solo dei colloqui e pertanto non aveva rifiutato nessuna offerta di lavoro. Il nuovo lavoro iniziato oggi, infatti, non si trova sotto casa sua ma a Casoria, dimostrando che tutte le cose dette sul fatto che non voleva andare a lavorare lontano da casa erano sbagliate.
E’ felice e grato per questo nuovo inizio, anche se rimane molto amareggiato dalle cattiverie che sono state dette sul suo conto e dai tentativi di speculazione che qualche imprenditore ha provato a fare su di lui per pubblicizzarsi e cercare di apparire come un benefattore”.

Gianni Lanciano il rider aggredito e derubato dello scooter alcuni giorni fa a Calata Capodichino stamane ha iniziato di…

Pubblicato da Francesco Emilio Borrelli su Lunedì 18 gennaio 2021

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here