Home Spettacolo Juventus Lazio, Massimo Donati: “Ecco perché Pirlo ha vinto”

Juventus Lazio, Massimo Donati: “Ecco perché Pirlo ha vinto”

138
0

Juventus Lazio è terminata col risultato finale di 3-1 dopo che i biancocelesti erano andati in vantaggio. Abbiamo intervistato Massimo Donati.

Juventus Lazio
Juventus Lazio (Getty Images)

L’ex centrocampista di Milan, Atalanta e Celtic era al commento tecnico della diretta di Dazn e ha analizzato per noi la gara di ieri. I bianconeri erano andati sotto dopo una manciata di minuti, con un errore di Kulusevski che aveva regalato la porta a Correa. Il pareggio di Rabiot alla fine del primo tempo aveva aperto la strada alla rimonta bianconera con la doppietta di Alvaro Morata nella ripresa. Andiamo a leggere quello che ci ha raccontato della gara dello Stadium.

Juventus Lazio, l’analisi di Massimo Donati

Massimo Donati
Massimo Donati (Getty Images)

Massimo Donati ci racconta così Juventus Lazio:La squadra ospite è partita molto bene nei primi 20-25 minuti. Hanno fatto possesso palla e arrivavano primi sulle seconde palle. All’inizio la Juventus non riusciva a trovare le giocate perché i giocatori della squadra biancoceleste erano in aggressione, molto attivi. Poi dopo il gol di Correa invece di rendere la partita più facile sembra che abbiano incontrato dei problemi o forse semplicemente è saltata fuori la Juventus che ha iniziato a fare tutto quello che non aveva fatto prima”.

LEGGI ANCHE >>> Morata avvisa i tifosi della Juventus

E’ dunque arrivata la svolta del match: “La squadra di Andrea Pirlo riusciva a trovare i giocatori e portarli anche in fase avanzata anche se è vero che nei primi 30-35 minuti ha calciato poco. Ma tra la fine del primo tempo e l’inizio della ripresa ha avuto la partita in mano sotto tutti i punti di vista, anche se c’è da dire che la Lazio ha provato a fare qualcosa ma non è bastato”.

Ora testa alla Champions League

Donati sottolinea: “Per la Juventus si tratta di una vittoria importante con una reazione importante. Sicuramente se in Champions League lasci 25 minuti e troppo spazio agli avversari rischi di andare sotto e poi è difficile recuperare. Per tutti i novanta minuti col porto ci vorrà concentrazione visto anche che è una partita da dentro o fuori”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here