Home Spettacolo Champions League, Gianluca Agata (Il Mattino): “Juventus, Atalanta e Napoli”

Champions League, Gianluca Agata (Il Mattino): “Juventus, Atalanta e Napoli”

122
0

Mentre stasera si gioca la sfida decisiva per lo Scudetto si apre la settimana della verità in Europa. Ci racconta tutto Gianluca Agata de Il Mattino.

Adrien Rabiot e Alvaro Morata, Juventus
Adrien Rabiot e Alvaro Morata, Juventus (Getty Images)

Stasera Inter Atalanta dirà molto dello Scudetto: “Sicuramente l’Inter ha dato lo scossone e stasera potrà allungare ancora di più. Come dice Conte non è importante per lo Scudetto, ma stanno messi bene. La Juventus è lì, mentre vedo il Milan balbettare al di là della vittoria di Verona. Sta pagando il grande sforzo per arrivare dove è arrivato. In chiave Napoli domenica prossima sarà una sfida importante per capire entrambe le squadre a cosa potranno puntare”.

Champions League, Gianluca Agata parla del Napoli

Osimhen
Osimhen, Napoli (Getty Images)

Si passa al Napoli con Gianluca Agata:Vedremo con il Milan se la vittoria col Bologna è stato un fuoco di paglia oppure se con i rientri le cose stanno migliorando. Insigne? Sta giocando delle partite importanti, anche lo sfogo col Sassuolo sta a dimostrare come ce la stia mettendo tutta. È un giocatore attaccato alla maglia, al Napoli. È lo sfogo di chiunque giochi a calcio. La gara col Bologna può aver detto che il Napoli sta iniziando a ritrovare la rosa che gli aveva fatto credere di raggiungere il secondo posto a inizia stagione che poi via via si è sfaldata”.

Tanti troppi infortuni: “Quando sembra che tutto stia procedendo verso il lato giusto Ghoulam si rompe il crociato. Dal 2017 combatte con gli infortuni e anche ora si è procurato un brutto infortunio. Stagione finita“. Gattuso? “Arrivare a fine stagione tranquillamente? Nel calcio non esiste questo termine. Credo che non cambierà qualcosa da qui a breve ma a fine stagione ci sarà l’addio a meno di possibili exploit verso la qualificazione in Champions“. Su Osimhen: “Ha grandi qualità e le ha fatte vedere, deve essere messo in condizione di farlo”.

E la Champions League?

Capitolo Champions League: “La Juventus deve passare, il sei politico è superare il Porto. Già perdere 2-1 in Portogallo è stato un mezzo scivolone, fortunatamente la partita è da recuperare, basta l’1-0 e Cristiano Ronaldo è stato a riposo perché sono le sue partite. Se la Juventus uscisse dalla Champions così sarebbe un fallimento. L’Atalanta può recuperare, una squadra che ci ha abituato a recuperare partite complicate”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here