Home Cucina & Ricette Carciofi alla romana: la ricetta originale da leccarsi i baffi!

Carciofi alla romana: la ricetta originale da leccarsi i baffi!

1681
0

I carciofi alla romana rappresentano, da sempre, un piatto tipico della cucina della Capitale. In primavera i ristoranti di Roma li servono ai loro clienti e, insieme ai carciofi alla giudia, sono i piatti più famosi a base di carciofi della cucina romana.

Quando si parla di carciofi alla romana si parla della tradizione culinaria romana. Una tradizione che ha le sue regole precise, che durano dalla notte dei tempi e che non possono, né devono essere cambiate. La regola più importante riguarda la scelta della varietà del carciofo.

Carciofi-alla-romana-ricetta-Altranotizia
Carciofi-alla-romana-Altranotizia

I carciofi alla romana devono essere preparati esclusivamente con il carciofo romanesco, più precisamente denominato ‘mammola’, che ha la caratteristica di avere una forma più tonda e foglie non spinose, rispetto alle altre varietà. Anche la preparazione deve seguire poche, ma precise regole, partendo dagli ingredienti necessari.

Carciofi alla romana: gli ingredienti necessari

Per la preparazione dei carciofi alla romana occorrono 4 carciofi mammole, uno spicchio d’aglio, 1 limone, 250 gr. di acqua, pepe nero, sale, un mazzetto di menta o mentuccia e 100 ml di olio extravergine di oliva. Una volta che abbiamo a nostra disposizione tutti gli ingredienti, possiamo iniziare la preparazione del nostro piatto.

Come preparare i carciofi

La prima cosa da fare durante la preparazione dei carciofi alla romana, è tagliare a metà il limone. Occorre poi prendere una capiente ciotola, riempirla di acqua e spremere al suo interno il mezzo limone. L’altra metà del limone strofinatela per bene sulle vostre mani in maniera che non si anneriscano durante la pulizia dei carciofi. Il primo passo è eliminare le foglie più esterne strappandole con le mani.

Tagliare poi la parte finale del gambo e la punta del carciofo. Allargare con le mani il carciofo ed utilizzando un coltellino eliminare tutta la barbetta interna. Pelare anche il gambo ed arrotondare la parte finale sempre utilizzando il coltellino. Immergere il carciofo nell’acqua e ripetere lo stesso procedimento con gli altri carciofi. Coprire poi i carciofi immersi nell’acqua con una carta assorbente. Ed adesso si può passare al ripieno.

Prendere la menta, arrotolarla e tagliarla, senza esagerare, per poi passare all’aglio. Dopo averlo tagliato a fettine occorre tritarlo ed unirlo alla menta. Aggiungere un pizzico di sale e pepe nero e mescolare bene il tutto. Scolare i carciofi eliminando l’acqua in eccesso e utilizzare il mix preparato in precedenza per farcirli. Man mano che sono pronti devono essere trasferiti in un tegame facendo in modo che siano ravvicinati.

Aggiungere olio ed acqua fino a coprire l’inizio del gambo. Coprire il tegame con un coperchio e lasciare cuocere a fuoco dolce per circa 30 minuti. In tal modo i carciofi risulteranno teneri e pronti da portare in tavola. Importante: considerare che i carciofi alla romana possono essere conservati al massimo per 2 – 3 giorni in frigorifero, immersi nel loro liquido di cottura. Questi carciofi sono anche un ottimo condimento per la pasta, occorre soltanto tagliuzzarli una volta cotti. E allora Buon Appetito!

carciofi-alla-romana-ricetta-Altranotizia (1)

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here