Tina Cipollari ha una sorella “gemella” | Sono identiche | Foto

0
2005

Intrattiene da anni i tantissimi spettatori di Uomini e Donne, condotto da Maria De Fillippi che la volle subito al suo fianco. Carattere unico e personaggio televisivo ormai amatissimo, di Tina Cipollari col tempo abbiamo imparato praticamente tutto. Ma c’è ancora qualcosa della sua vita privata di cui il grande pubblico è poco a conoscenza. Si tratta della sorella di Tina, praticamente identica alla protagonista dei pomeriggi di Canale 5.

Vecchi fantasmi in amore per Tina Cipollari

Nelle ultime settimane pesanti pettegolezzi hanno agitato la vita di coppia di Tina Cipollari e del suo compagno, l’imprenditore fiorentino Vincenzo Ferrara. Si è parlato di un tentativo di riavvicinamento dell’ex marito Kikò Nalli alla protagonista di Uomini e Donne. Tina, ha prontamente cercato di spegnere il fuoco di questi ruomors con queste parole: “A volte penso che l’uomo non abbia davvero bisogno di cibo o acqua per sopravvivere, ma solo di pettegolezzi, di quei gossip sterili che servono a poco, il più delle volte a niente. Ho da sempre grande stima del settimanale Di Più”.

E ancora: “Nel corso della mia ‘carriera’ infatti è proprio alle sue pagine che spesso ho raccontato la mia vita, mostrando così al pubblico le tappe più importanti del mio percorso. Quello che proprio non capisco è come si possa, in una testata così importante, riportare voci di corridoio che non fanno bene a nessuno, specialmente ai miei figli che vorrei ricordare essere ancora dei minori e che magari non hanno superato del tutto la mia separazione dal padre.”

Tina Cipollari e il rapporto con la sorella

La sorella, più grande, di Tina Cipollari si chiama Annarita. Oggi tra le due vige una tregua, ma in passato le due sorelle di casa Cipollari si sono accusate e attaccate pubblicamente. La stessa Tina, in una lettera ad un noto settimanale accusò la sorella di stare dalle parte dell’allora marito durante il periodo del suo burrascoso divorzio. Scrisse Tina: “Annarita, che delusione. Sei voluta entrare nelle discussioni tra me e mio marito Kikò. Tu, mia sorella, sua complice”.

E concludendo poi: “E hai anche la faccia tosta di dirmi che non merito un uomo bello e giovane come lui e che avrei dovuto essere più dolce e ringraziarlo per quanto aveva fatto. Guarda che ha questo punto potrei anche pensare male… piantala. Me ne hai fatte di tutti i colori e questa rivalità con me è durata fino al periodo dell’adolescenza, quando con la maturità mi hai accettato. Poi, per fortuna, i rapporti sono migliorati. O meglio, pensavo che fossero migliorati”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here