Home Curiosità Perché vieni male in foto: la risposta che non ti aspetti

Perché vieni male in foto: la risposta che non ti aspetti

20
0

Perché vieni male in foto: eccoti svelato il motivo per cui in foto ti piaci meno che allo specchio 

La fotogenia è una condizione ‘particolare’. Non tutti risultano essere fotogenici e cioè più belli di quanto non siano nella realtà, o capaci di dimostrare in uno scatto la propria bellezza reale. Ci si chiede spesso riguardandosi in foto com’è possibile venire ritratti così male, e ci si trova a chiedersi – sono davvero così? -. E’ un po’ come quando riascoltate una nota audio e non vi piace la vostra voce!

La ricerca della bellezza è per molti un viaggio che dura una vita intera. Difficilmente si è soddisfatti a pieno della propria immagine. Si impara negli anni ad accettarsi, a scoprire quali sono i propri punti deboli da migliorare e quelli forti da valorizzare.

LEGGI ANCHE: Parrucchieri in zona rossa: come giustificare lo spostamento e compilare l’autocertificazione

Perché vieni male in foto: allo specchio un cigno, in foto un anatroccolo. Com’è possibile?

Terminato il processo di trucco e parrucco e indossato l’abito giusto, guardandovi allo specchio siete soddisfatti del vostro aspetto e vi trovate gradevoli. Poi quando vi capita di riguardare le foto di quella giornata, non vi piacete. Vi chiedete il perché? Ecco svelato l’arcano.

Quando siete di fronte allo specchio, spesso inconsciamente, vi mettete in posa. Avete sotto controllo la situazione della postura fisica, assumete le espressioni facciali che più vi si addicono, per mostrare a voi stessi il vostro aspetto migliore. Potete spostarvi sotto la luce giusta per accentuare i pregi e nascondere i difetti. Di fronte all’obiettivo di una fotocamera questo non sempre accade. Soprattutto se si tratta di uno scatto spontaneo, non siete pronti ad assumere le pose che valorizzano il vostro corpo. La luce può giocare spesso a sfavore in una foto, che ritrae un preciso istante statico. Allo specchio potete invece osservarvi in movimento, avendo una visione completa dell’insieme.

Subentra anche una questione di asimmetria. Guardarvi solo attraverso uno specchio, avete una versione di voi che non esiste. L’immagine allo specchio viene riflessa, e cioè capovolta lungo l’asse verticale. La parte destra riflessa del vostro viso è nella visione reale il vostro lato sinistro. E’ questo il motivo principale per cui in foto non vi piacete. Guardate un’immagine che secondo voi non è fedele alla realtà, perché ‘capovolta‘ rispetto a quella riflessa. Effettivamente, non è quella a cui siete abituati, per questo non vi riconoscete o vi piacete di meno.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here