Home Spettacolo Cristina Donadio rompe il silenzio dopo 5 anni sulla sua malattia

Cristina Donadio rompe il silenzio dopo 5 anni sulla sua malattia

88
0

L’attrice Cristina Donadio dopo 5 anni sceglie di rompere il silenzio e rivelare tutta la verità sul brutto male che l’ha colpita

 

Cristina Donadio
Cristina Donadio sconfigge il cancro (Instagram cristinadonadio_official)

L’attrice che soprattutto negli ultimi anni ha riscosso un successo pazzesco nei panni di Scianel nella serie tv ‘Gomorra’, ha raccontato a ‘Vanity Fair’ dei terribili momenti della sua malattia, passati proprio durante le riprese della serie tv.

Cristina Donadio ha deciso dopo 5 anni di rivelare tutto sul suo male. Ha ricordato di come svegliandosi il mattino, trovasse i capelli sul cuscino, aggiungendo che bisogna lottare e non arrendersi, per quanto possa essere duro e complicato. Sopratutto nel periodo di pandemia in cui ci  troviamo, ha detto l’attrice, non dobbiamo lasciare solo chi sta male, perché ora ha ancora più bisogno di sostengo.

L’attrice e la sua lotta contro il cancro

Da sempre impegnata in varie campagne, come quella contro la violenza sulle donne, oggi l’attrice si fa portavoce dell’AIRC: fondazione per la ricerca sul cancro.

Cristina ha deciso di rompere il silenzio riguardo questo suo brutto male accadutole 5 anni fa, pubblicando lo scorso anno un cortometraggio su questo tema così delicato, chiamato ‘La Scelta’.

 Cristina Donadio, la sua Scianel in ‘Gomorra’

L’attrice ha raccontato di come durante le riprese della serie, lei stessa cercasse di buttarsi alle spalle il brutto male che la stava colpendo. Per lei interpretare il personaggio di Scianel è stata quasi una salvezza:poteva mettere da parte almeno per poco tutti i problemi che la affliggevano in quel periodo così delicato.

Nonostante la malattia le fosse stata diagnosticata proprio nel 2015, nel vivo delle riprese, nulla ha impedito all’attrice napoletana di portare in scena il suo personaggio, tanto forte da darle la carica per sensibilizzare le persone proprio riguardo questo brutto male, che con la ricerca potrebbe un domani essere solo un brutto ricordo.

LEGGI ANCHE:Marco D’Amore, Ciro in Gomorra completamente trasformato: non lo riconoscerete

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here