Home Spettacolo Brandon Bernard detenuto più giovane giustiziato: cosa avrebbe fatto

Brandon Bernard detenuto più giovane giustiziato: cosa avrebbe fatto

425
0

Brandon Bernard, il detenuto più giovane giustiziato negli Usa da 70 anni: cosa avrebbe fatto e perché le autorità hanno deciso così

Brandon Bernard
Brandon Bernard giustiziato in Usa (foto: Facebook)

Stanotte, in Indiana, è stato giustiziato Brandon Bernard. E’ il condannato a morte più giovane in 70 anni di storia. Era stato arrestato a 18 anni e adesso gli è stata tolta la vita. Gli avvocati hanno chiesto l’ergastolo perché era stato un detenuto esemplare, evitando così la pena di morte. Lo stesso Brandon aveva chiesto clemenza fino all’ultimo perché non voleva morire. E’ una morte che fa rumore, migliaia e migliaia di tweet e post su Facebook arrivano da tutto il mondo. Anche Kim Kardashian si era battuta molto per evitare questo gesto così ‘irreversibile’. Ma nulla ha potuto anche lei che ha chiesto supporto alla sua enorme vastità di followers.

Chi era Brandon Bernard: il più giovane condannato a morte negli Usa

Le sue richieste di clemenza sono state nettamente respinte dalla Corte Suprema Usa. Brandon aveva 40 anni ed è stato condannato per omicidio nel 1999. Aveva 18 anni. Da evidenziare, inoltre, che da 130 anni non avvenivano esecuzioni durante la transizione presidenziale. La morta di Bernard è sopraggiunta giovedì precisamente alle 21.27 ora locale (3.27 italiane) in un penitenziario di Terre Haute. Bernard ha rivolto le sue ultime parole alla famiglia delle vittime chiedendo scusa.

Cosa ha fatto Brandon Bernard?

Era il 1999 e Brandon aveva 18 anni. Faceva parte di un gruppo di 5 adolescenti che misero a segno una rapina nei confronti di due persone. Al termine della quale li avrebbero costretti ad entrare nel bagagliaio della propria auto e poi, il complice di Bernard e quindi non lui, avrebbe fatto fuoco per ucciderli. Dopo di ciò, Brandon avrebbe dato fuoco all’auto con all’interno del bagagliaio i corpi già senza vita delle persone rapinate. Come detto, anche Kim Kardashian ha voluto esprimere il proprio parere su quanto è accaduto negli Usa nelle ultime ore:

Brandon Bernard
Brandon Bernard: il commento di Kim Kardashian

Come si può vedere, Kim Kardashian prova a far luce su alcuni punti e, in particolare, sul fatto che non sarebbe stato lui, di fatto, a compiere il duplice omicidio.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here