Home Attualità Furto di dati, arriva la conferma ufficiale: l’operatore telefonico chiarisce i dettagli

Furto di dati, arriva la conferma ufficiale: l’operatore telefonico chiarisce i dettagli

89
0

Un furto di dati confermato oggi con un comunicato ufficiale da parte dell’operatore telefonico: chiarimento in merito a tutti i dettagli, occorre prestare attenzione.

Furto dati operatore telefonico
Furto di dati, arriva la conferma ufficiale: l’operatore telefonico chiarisce i dettagli (fonte pixabey)

Arriva oggi la conferma ufficiale: c’è stato un furto di dati a danno dell’operatore telefonico Vodafone, che chiarisce i dettagli e avvisa i clienti. Le sim coinvolge appartengono ad Ho Mobile, che fanno parte del sopracitato gruppo. Secondo quanto riportato da Fanpage, tutto è iniziato con un sms che gli utenti si sono visti recapitare sul cellulare. Sms che riassumerebbe il contenuto del furto, come i dati anagrafici. Inoltre, pare che gli hacker siano riusciti a sottrarre anche informazioni tecniche, ovvero il codice che identifica la sim consentendone la clonazione.  Del caso ha parlato anche La Repubblica, aggiungendo ulteriori dettagli e chiarimenti giunti da parte dell’azienda.

Leggi anche: Rider picchiato e derubato a Napoli: arrestati 5 uomini, ecco tutti gli aggiornamenti

L’operatore telefonico conferma il furto di dati

Come si apprende da La Repubblica, la possibilità di un furto era stata già analizzata la scorsa settimana. Oggi, arriva la conferma ufficiale da parte dell’operatore telefonico di Vodafone. Ad essere colpite sono le sim di Ho Mobile, ma, l’azienda avrebbe precisato che non riguarda tutta la clientela, ma solo una parte. Sebbene l’operatore telefonico abbia specificato che ad essere stati sottratti sarebbero solo i dati anagrafici e tecnici, la preoccupazione resta. Sembrerebbe, infatti, come riportato da La Repubblica, che vi sia la possibilità teorica che con questi dati gli haker possano richiedere una sim intestata alla vittima. Di conseguenza, sarebbe possibile arrivare alle password e avere così accesso anche a dati di pagamento e molte altre informazioni sensibili. L’azienda si è immediatamente mobilitata e ha assicurato gli haker non hanno sottratto dati personali quali conversazioni, scambi di sms o a informazioni relative ai conti correnti e modalità di pagamento.

Per restare sempre aggiornati seguite anche la nostra pagina facebook: qui

Furto Dati
Il chiarimento da parte dell’azienda (fonte pixabey)

In attesa di ulteriori sviluppi e di scoprire chi siano i responsabili, pare che l’operatore telefonico abbia intenzione di sostituire le sim interessate gratuitamente. 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here