Home Personaggi Beppe Fiorello: “Mi vergogno un po’ a dirlo”, l’importante e significativo ricordo

Beppe Fiorello: “Mi vergogno un po’ a dirlo”, l’importante e significativo ricordo

243
0

Un grande attore, un artista, un talento incredibile: “Mi vergogno un po’ a dirlo”, l’importante e significativo ricordo di Beppe Fiorello.

Giuseppe Fiorello ricordo
“Mi vergogno un po’ a dirlo”, il ricordo significativo e importante di Giuseppe Fiorello (fonte getty)

Beppe Fiorello è uno degli attori più talentuosi del cinema e della televisione italiani: “Mi vergogno un po’ a dirlo”, l’importante e significativo ricordo. Nel corso della sua carriera nel panorama artistico ha saputo distinguersi per le innegabili e immense doti recitative e canore. È stato il protagonista di pellicole, film per la tv e mini-fiction indimenticabili. Fratello di Rosario Fiorello, altra icona della televisione, ha altre due sorelle, Anna e Catena. Giuseppe Fiorello è il minore e, in un’intervista rilasciata a Vanity Fair un paio di anni fa, ha spiegato di essere sempre stato molto timido. “Se prima mi vergognavo di vergognarmi, ora ne vado fiero: la considero una forma di sensibilità. Il processo di accettazione è un regalo della maturità” ha affermato. E proprio a Vanity Fair il celebre attore ha rivelato anche un ricordo importante: scopriamolo insieme.

Leggi anche: Beppe Fiorello, spaventoso episodio del passato: “Ho rischiato di morire”, racconto da brividi

Beppe Fiorello, il significativo e importante ricordo

“Per quanto mi riguarda parlerei di vocazione: quando c’è, anche se nel mio caso nascosta da una grande timidezza, prima o poi ti trova. E non ti molla più” ha spiegato Beppe Fiorello a Vanity Fair, qualche anno fa. A proposito della sua strabiliante carriera e della decisione di lasciare la sua città per inseguire la sua passione. Parlando della sua timidezza e del fatto di avere un fratello già famoso, e parecchio anche, come Rosario, è stato fatto notare all’ore che altri si sarebbero ‘tirati indietro’. “Io mi tiro indietro da quando sono nato. Quarto di quattro figli, non potevo che stare in un angolino, imparare dagli altri e ammirare Rosario” ha detto. Poi, ha aggiunto un dettaglio importante, un ricordo davvero significativo e toccante. “Ci sentiamo spesso, ma non parliamo quasi mai di lavoro. Però una volta…” ha affermato. “Mi ha detto che guardando la mia interpretazione di Modugno non ha visto me, ma Domenico. Il complimento più bello che si possa fare a un attore. Mi vergogno un po’ a dirlo“.

Giuseppe Fiorello
“Il complimento più bello che si possa fare a un attore”, ha rivelato il celebre Beppe Fiorello (fonte getty)

Una rivelazione molto profonda e toccante, non trovate?

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here