Home Spettacolo Antonia Liskova, esordio inaspettato: “Iniziò tutto così”, lo avreste immaginato?

Antonia Liskova, esordio inaspettato: “Iniziò tutto così”, lo avreste immaginato?

501
0

Splendidi occhi chiari, sorriso luminoso e talento da vendere: “Iniziò tutto così”, l’esordio inaspettato di Antonia Liskova, lo avreste mai immaginato?

Antonia Liskova esordio
“Iniziò tutto così”, l’esordio inaspettato di Antonia Liskova, lo avreste mai immaginato? (fonte Instagram)

L’affascinante attrice arriva in Italia a diciotto anni. “Volevo stare in città, staccare i fili con i miei genitori. Non mi piaceva nemmeno parlare con le mie amiche: se passava una macchina bella le altre fantasticavano sull’uomo che avrebbero voluto sposare per averla, io pensavo che la macchina me la sarei voluta comprare da sola” ha raccontato lei stessa a Vanity Fair qualche mese fa. Spiegando così quel desiderio di una vita che avesse “una direzione completamente diversa”. Direzione che sembra aver trovato, a guardare la carriera straordinaria che può vantare. Attrice non solo di cinema, ma anche televisiva, vincitrice di numerosi premi. Antonia Liskova  ha rammentato, nella stessa intervista, l’inaspettato esordio che ha dato il via alla sua fortunatissima carriera: “Iniziò tutto così”, lo avreste mai immaginato?

Leggi anche: Flavio Insinna, emozione indimenticabile: “La febbre a 40”, il ricordo del particolare “inizio”

Antonia Liskova, l’esordio sorprendente: lo avreste mai immaginato?

“Ho lavorato come cameriera, baby-sitter, traduttrice…” ha raccontato la splendida attrice, parlando del suo arrivo in Italia. Di fare l’attrice non sembrava importarle. “Per quasi due anni ho lavorato come modella a Milano e lì conobbi una ragazza che voleva diventare attrice. A me, però, non interessava, vedevo quello che facevo come un mezzo per guadagnare e aiutare me stessa e la mia famiglia” ha spiegato. “Non avevo nessun tipo di ambizione o velleità artistica, semplicemente fare la modella mi dava più soldini rispetto a fare la cameriera” ha confessato. “A un certo punto questa ragazza, che aveva un’agenzia di attori a Roma ed era anche lei dell’Est, mi chiese di accompagnarla per fare un provino per il ruolo di una spia russa”. A quel provino, chiesero ad Antonia Liskova di entrare. “All’epoca ero, quindi, il prototipo perfetto della spia russa, bionda, con gli occhi verdi e robusta: mi fecero il provino, mi presero e iniziò tutto così”.

 Lo avreste mai immaginato?

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here