Home Personaggi Stefano De Martino, “Ricordo lo sguardo di mio padre”: il doloroso retroscena...

Stefano De Martino, “Ricordo lo sguardo di mio padre”: il doloroso retroscena del passato

113
0

Stefano De Martino, il doloroso retroscena sul suo passato: “Ricordo ancora lo sguardo di mio padre”, ecco cosa ha raccontato nel dettaglio. 

Stefano de Martino retroscena
Stefano De Martino, spunta il doloroso retroscena sul passato: parole da brividi

Stefano De Martino è stato il primo ospite della settima puntata di C’è Posta per Te e ha commosso tutti raccontando un retroscena doloroso del suo passato. Non tutti ne erano a conoscenza e di certo le parole del conduttore non sono passate inosservate. Lui stesso era visibilmente emozionato. Ma andiamo con ordine e raccontiamo tutto dal principio. Arrivato in studio con la sua solita ironia e simpatia, Stefano ha salutato con grande affetto Maria De Filippi e più di una volta nel corso della serata ha sottolineato il grande affetto e soprattutto al gratitudine che prova nei suoi confronti: “Se io oggi faccio tutto quello che faccio, è solo grazie a lei. La mia vita è cambiata grazie a questa donna”, ha detto De Martino. Poi, nel corso della sua ospitata, il conduttore ha anche raccontato un doloroso retroscena che riguarda la sua vita passata: ecco le sue parole nel dettaglio.

Stefano De Martino, “Ricordo ancora lo sguardo di mio padre”: ecco il doloroso retroscena del passato

Stefano de Martino è stato ospite a C’è Posta Per Te per fare una sorpresa a una coppia siciliana. A chiedere la sua presenza, Giuseppe, un giovane in grave difficoltà economica, che ha voluto fare un regalo a sua moglie Maria. La storia della coppia, raccontata nel dettaglio da Maria De Filippi, ha commosso molto Stefano, al punto da spingerlo a parlare del suo passato e dei momenti difficili che anche la sua famiglia ha dovuto vivere a causa dei problemi economici: “Ricordo ancora il rumore delle gocce d’acqua nelle bacinelle che mettevamo in casa quando pioveva”, ha esordito Stefano, “ricordo il giorno in cui andai al banco dei pegni, a 18 anni, per pignorare due catenine d’oro e poter così avere i soldi per andare a fare il provino ad Amici in treno. Ricordo lo sguardo di mio padre, l’immensa sofferenza che solo un padre può provare quando non può dare a un figlio quello di cui ha bisogno”, ha poi aggiunto il conduttore, sottolineando però che la sua famiglia gli ha insegnato che è l’amore a riempire la vita. Eravate a conoscenza di questo drammatico retroscena sul passato del conduttore?

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here