Home Spettacolo Coronavirus, parte la sperimentazione del vaccino italiano “Takis”: prima dose somministrata

Coronavirus, parte la sperimentazione del vaccino italiano “Takis”: prima dose somministrata

446
0

È partita oggi la sperimentazione del vaccino italiano “Takis”, la prima dose è stata somministrata, le ultime notizie

Vaccino italiano takis
La prima dose del vaccino italiano “Takis” è stata somministrata (fonte pixabey)

Inizia oggi la sperimentazione del vaccino italiano “Takis”: somministrata la prima dose. Al momento, per fronteggiare la pandemia da Coronavirus, il mondo si è affidato ai vaccini che hanno ricevuto l’approvazione dell’Ema. Vaccino di cui, purtroppo, le dosi non sono sufficienti al momento per coprire il fabbisogno di tutta la popolazione. Per questo motivo, si è elaborato un “piano” che mira a vaccinare prima le fasce deboli e a rischio. Oggi, è partita la sperimentazione di “Takis”, vaccino sviluppato in Italia, dalla Takis di Castel Romano insieme alla Rottapharm Biotech di Monza. Un campione di ottanta soggetti prenderanno parte a questa prima fase del test. La prima dose è stata somministrata ad un giovane di ventun’anni.

Leggi anche: Coronavirus, didattica a distanza non solo in zona rossa: la proposta del Comitato Tecnico Scientifico

Vaccino italiano “Takis”, oggi prima dose somministrata

Secondo quanto si apprende da “Il Mattino”, dopo la somministrazione si attenderà qualche giorno per monitorare l’insorgere di eventuali effetti collaterali. Due giorni, secondo quanto riportato, per poi passare alla somministrazione ad altri due soggetti. La procedura si ripeterà, quindi. Secondo il direttore della  Clinica di Malattie infettive del San Gerardo, “Takis” potrebbe rivelarsi un vaccino molto importante perché offre la possibilità di essere “modificato” in conseguenza all’insorgere o diffondersi delle varianti del Coronavirus. “C’è la possibilità di modificarlo adattandolo alla emergenza di varianti del virus non sensibili ai vaccini attuali” ha spiegato. Inoltre pare possa: “essere somministrato molte volte, nel caso in cui le vaccinazioni anti-Covid debbano essere ripetute ogni anno“. Sembra, infine, che sia ancora possibile offrirsi come volontari per la sperimentazione: il modulo è ancora disponibile sul sito dell’Asst di Monza.

Per restare aggiornati seguite la nostra pagina facebook: qui

Vaccino
“Takis” è un vaccino ideato e sviluppato in Italia (fonte pixabey)

Ovviamente, la sperimentazione è iniziata oggi, bisognerà quindi attendere per conoscere i primi esiti e risultati a riguardo. La speranza è, certamente, che i dati siano positivi e che “Takis” possa presto entrare a far parte dei vaccini approvati contro il Coronavirus

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here