Home Attualità Coronavirus, primo gatto positivo a variante inglese: si tratta di un animale...

Coronavirus, primo gatto positivo a variante inglese: si tratta di un animale domestico

148
0

Primo caso di variante inglese del Coronavirus riscontrata in un gatto: si tratta di un animale domestico, i dettagli

Variante inglese gatto
Gatto positivo alla variante inglese: si tratta di un animale domestico, i dettagli (fonte pixabey)

Si tratta del primo caso in Italia: un gatto domestico è risultato positivo alla variante inglese del Coronavrius, i dettagli. Lo si apprende da Adnkronos che riporta anche la località in cui si è verificato l’episodio, Novara. Pare che si tratti di un felino di circa otto anni, di razza europea. Ha presentato alcuni sintomi respiratori come conseguenza del contagio di alcuni membri della famiglia con cui vive. La notizia è stata comunicata dalla Regione Piemonte attraverso la diffusione di una nota. Non era mai accaduto prima nel nostro paese che un gatto risultasse positivo al Coronavirus e il caso è stato trattato con grande scrupolosità e attenzione.

Leggi anche: Vaccino AstraZeneca, la decisione dell’Ema: tutti gli aggiornamenti del caso

Gatto positivo a variante inglese, prima volta in Italia

Secondo Adnkroson sarebbe stato fondamentale l’intervento del Servizio Veterinario della Asl di Novara che avrebbe attuato i protocolli stabiliti dal Ministero della Salute di fronte ad una simile evenienza. “La positività del gatto non deve generare allarmi a causa della malattia dei loro proprietari, gli animali d’affezione si ritrovano a vivere in ambienti a forte circolazione” ha spiegato Bartolomeo Griglio. “Non è dunque inatteso che anch’essi possano contrarre l’infezione, ma non esiste evidenza scientifica sul fatto che giochino un ruolo nella diffusione del Covid-19. Il contagio interumano rimane la principale via di diffusione della malattia” ha aggiunto, rassicurando i cittadini. Pare, dunque, che non ci sia alcun motivo di allarme in relazione alla diffusione del contagio da parte dei nostri amici animali.

Seguiteci anche su facebook: qui

Coronavirus
La rassicurazione riguardo alla diffusione del contagio tramite animali domestici: nessuna evidenza scientifica (fonte pixabey)

Come per noi, anche per quanto riguarda gli animali domestici le linee guida da seguire sono le stesse: evitare il contatto con altri animali fino a quando non sarà dimostrata la negatività. Al momento, sia il gatto che i suoi padroni sembrano stare bene ed essere sulla via della guarigione!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here