Home Attualità Covid e scuola, la proposta di Bonetti: in presenza dopo Pasqua, ultime...

Covid e scuola, la proposta di Bonetti: in presenza dopo Pasqua, ultime notizie

1047
0

Come stabilito dal nuovo Dpcm, al momento quasi la totalità delle scuola italiana prevede la didattica a distanza: la proposta di Bonetti prevede un ritorno in presenza dopo Pasqua, le ultime notizie

scuola bonetti covid
Covid, la proposta di Bonetti per la scuola: valutare rientro in presenza dopo Pasqua, i dettagli (fonte pixabey)

La proposta della Ministra della famiglia arriva in un clima di tensione generale e in contemporanea ad un recente studio che avrebbe dimostrato l’inesistenza di un nesso tra aumento dei contagi e didattica in presenza. Occorrerebbe, secondo la Bonetti: “Rivalutare la possibilità di riaprire la scuola dell’infanzia e quella primaria”, un rientro in classe, dunque, per gli allievi della scuola elementare e per quelli dell’asilo e dei nidi. La regola del nuovo Dpcm prevede, al contrario, la didattica a distanza soprattutto, ma non solo, in zona rossa per tutti gli studenti. Decisione che è stata accolta con un generale malcontento da parte di alcuni genitori. L’Italia, ma anche i partiti politici, appaiono spaccati a riguardo di quale strada debba prendere l’ambito scolastico.

Leggi anche: Ritorno a scuola, l’ipotesi del Ministro Bianchi: “Un ponte in vista del prossimo anno”, aperture a Luglio e Agosto

Ritorno a scuola in presenza, la proposta di Bonetti

Al momento, resta una proposta e occorreranno un’analisi e una valutazione approfondita della situazione epidemiologica italiana nelle prossime settimane. Quello che è certo è che il rientro a scuola è attesissimo da molte famiglie e avallato da diversi schieramenti politici. Il Ministro Bianchi, solo qualche settimana fa, aveva parlato del termine dell’anno scolastico 2021 e della ripresa a Settembre. Aveva ipotizzato, inoltre, la possibilità di tenere aperti gli istituiti nei mesi di Luglio e Agosto con una partecipazione facoltativa e l’impiego di laboratori invece che di lezioni vere e proprie, che creassero un “ponte” con l’inizio del nuovo anno scolastico. Mentre alcuni partiti spingono per la riapertura a stretto giro, altri appaiono più cauti. La decisione, probabilmente, sarà rimandata a dopo le festività sulla base anche dell’andamento della curva contagi. A pochi mesi dalla fine dell’anno scolastico 2021, nulla appare ancora certo o definito.

Seguiteci anche su facebook: qui

Scuola
Valutare un possibile rientro è sicuramente una decisione importante (fonte pixabey)

Una decisione senza dubbio importante, da prendere con la massima serietà.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here