Home Personaggi Thederick Barnes, Vite al Limite: sfiorati 400 kg | È morto?

Thederick Barnes, Vite al Limite: sfiorati 400 kg | È morto?

115
0

Thederick Barnes è protagonista di Vite al Limite. L’uomo ha vissuto una situazione davvero molto particolare che l’ha portato a sfiorare 400 kg di peso.

Thederick Barnes
Thederick Barnes

Il protagonista dell’episodio odierno del reality oggi su Real Time sarà Barnes un uomo che ha rischiato davvero la vita. La trasmissione mette casi impossibili di fronte al Dottor Nowzaradan in una clinica di Houston negli Stati Uniti d’America. Lì ci sarà l’obbligo di perdere del peso per riuscire a rientrare nei parametri per effettuare l’intervento di bypass gastrico.

Molto spesso la trasmissione ci racconta delle tragedie, di traumi che hanno portato a un peso spropositato. La vita a quel punto diventa ingestibile, con i protagonisti di queste storie costretti a una vita limitata in cui a volte non sono nemmeno autosufficienti di camminare o di fare cose semplici come lavarsi. Andiamo a scoprire quanto raccontato su Thederick.

Thederick Barnes, Vite al Limite: la sua storia

Thederick Barnes
Thederick Barnes

Thederick Barnes di Vite al Limite ci racconta una storia veramente molto intensa ed emozionante. L’uomo è arrivato a pesare 340 kg, sfiorando dunque una cifra impressionante come i 400 e vivendo ovviamente dei problemi molto importanti a livello di salute. Da quello che si può leggere online pare che l’uomo per 10 anni abbia condotto una vita tra le mura domestiche uscendo solo per andare a comprare gelati.

La cura ha funzionato, portandolo a perdere quasi 60 kg e permettendogli di pensare all’intervento per bypass gastrico. Non sappiamo bene come stia oggi, ma per fortuna non è morto e posta delle foto che ci mostrano per lo più il suo viso e da quello può sembrare veramente che abbia perso ancora del peso e che la sua vita sia vicina dal tornare alla normalità.

Percorsi interminabili

Si parla comunque di percorsi interminabili e così anche per Thederick Barnes, questo perché la vita di queste persone è inevitabilmente condizionata per sempre. Entrano in campo infatti tante varianti compresa quella psicologica. La frustrazione della lentezza per arrivare ai risultati hanno portato a dover affrontare situazioni complicate. L’uomo si spera però non possa cadere di nuovo nell’ossessione del cibo che gli ha rovinato a lungo la vita.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here