Home Spettacolo Covid, vaccini: presto aperti a tutte le fasce d’età | La dichiarazione

Covid, vaccini: presto aperti a tutte le fasce d’età | La dichiarazione

236
0

Il Generale Figliuolo, commissario del centro per la gestione dell’emergenza Covid, ha annunciato che i vaccini saranno presto disponibili per tutte le età.

Covid vaccini età
I vaccini per il Covid presto aperti per tutte le età (Getty Images)

La situazione Covid in Italia sembra abbastanza stabile. Nonostante siano state allentate le misure di restrizione nelle ultime settimane, non si sono registrati aumenti considerevoli del numero dei contagi. Il sistema della suddivisione in fasce di colore vede l’Italia ancora quasi totalmente in giallo, con poche regioni arancioni ed una sola in rosso, la Valle D’Aosta.

Intanto, sul fronte vaccini, la campagna procede a buon ritmo: pochi giorni fa il tanto atteso obiettivo delle 500.000 dosi giornaliere somministrate si è concretizzato. Ciò grazie anche alle milioni di dosi che hanno garantito una scorta sufficiente per innalzare il ritmo. Il Generale Figliuolo, a tal proposito, ha dichiarato che ben presto la campagna di vaccinazione potrà estendersi anche alle fasce d’età rimaste finora escluse.

LEGGI ANCHE > > > Covid, viaggiare in Europa: pass in arrivo, i dettagli

Vaccini per il Covid per tutte le età: quando?

Vaccini Italia AstraZeneca
Vaccini per il covid per tutte le età? (Getty Images)

Il commissario per l’emergenza Covid, il Generale Figliuolo, ha dichiarato: Il prossimo step sarà sulle classi produttive. I vaccini arriveranno, maggio sarà un mese di transizione”. La dichiarazione arriva durante l’inaugurazione dell’hub vaccinale di Porta di Roma. Figliuolo ha anche ribadito che il piano va seguito in modo ordinato e coerente, ciò significa continuare a dare la priorità agli over 65. 

LEGGI ANCHE > > > Il Paradiso delle Signore, il Covid mette in ginocchio la soap | Perché?

La fascia d’età over 65, infatti, continua a registrare delle basse percentuali di somministrazione dei vaccini. Per questo motivo è importante continuare a focalizzarsi su questa fascia della popolazione. Una volta raggiunti dei numeri accettabili, Figliuolo ha detto che ci si potrà concentrare anche su tutte le altre categorie che, per ora, non rientravano fra coloro che si potevano vaccinare.

Figliuolo, inoltre, ha annunciato anche una possibile novità per accelerare la campagna di vaccinazione. Il centro per la gestione dell’emergenza Covid, infatti, sta pensando di utilizzare le scuole per vaccinare, così come si faceva negli anni ’70.

e.f.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here