Home Spettacolo Pippo Baudo: “L’ho dimenticato completamente” | La curiosità

Pippo Baudo: “L’ho dimenticato completamente” | La curiosità

348
0

Il noto conduttore Pippo Baudo ha raccontato, durante un’intervista, una curiosità molto particolare legata alle sue origini: scopriamo di cosa si tratta.

Pippo Baudo
Pippo Baudo (Getty Images)

Giuseppe Raimondo Vittorio Baudo, meglio conosciuto con il nome d’arte Pippo Baudo è uno dei conduttori più importanti della storia della televisione italiana. L’esordio in tv arriva nel 1961, quando conduce Guida per gli emigranti. Negli anni successivi conduce anche Sei giorni della canzone, il Cantagiro e un Disco per l’estate. Con questi programmi riesce ad ottenere una grande popolarità, facendosi conoscere ed apprezzare da tutto il pubblico italiano. Da quel momento in poi diviene uno dei pilastri fondamentali della tv nostrana, sia in Rai che in Mediaset.

Baudo ha condotto addirittura per ben 13 volte il Festival di Sanremo, un record assoluto per la kermesse. Ancora oggi le sue edizioni restano tra le più viste e popolari in assoluto. Pippo ha avuto due figli: Alessandro nato nel 1962 da Mirella Adinolfi, che. però, è stato riconosciuto dal presentatore solo nel 1996. La seconda figlia, invece, si chiama Tiziana ed è nata nel 1970 dal matrimonio con Angela Lippi. Nel 1986 ha sposato in seconde nozze Katia Ricciarelli, dalla quale si è separata nel 2004. In un’intervista a Famiglia Cristiana, Pippo ha parlato delle sue origini, rivelando una curiosità davvero particolare: scopriamo di cosa si tratta.

LEGGI ANCHE > > > Monica Bellucci: “Erano in panico totale” | L’esperienza

La “dimenticanza” di Pippo Baudo

Pippo Baudo Sanremo
La curiosità su Pippo Baudo (Getty Images)

Pippo Baudo è originario della Sicilia, precisamente di Militello in Val di Catania. Tuttavia sarebbe difficile riconoscere il suo accento, a causa della dizione che gli impone il suo lavoro. In un’intervista rilasciata a Famiglia Cristiana, Baudo ha spiegato di aver persino dimenticato come si parla il suo dialetto. “L’ho dimenticato completamente, anche se lo capisco benissimo“, afferma il conduttore.

LEGGI ANCHE > > > Vasco Rossi, la prima esperienza a 12 anni: “Ero indifeso” | Il racconto

Da ragazzo, siccome volevo fare questo mestiere, ascoltavo molto la radio, perché gli speaker di allora avevano una dizione perfetta“, aggiunge poi. “Così non frequentai nessun corso di dizione“, continua il conduttore. Baudo spiega che la sua dizione impressionò anche Antonello Falqui, che lo esaminò durante il suo primo provino con la Rai.

e.f.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here