Home Lifestyle Urina: quando il colore è un segnale d’allarme

Urina: quando il colore è un segnale d’allarme

389
0

Ci sono dei casi in cui il colore dell’urina non indica uno stato di salute ottimale. Basta prestare un po’ di attenzione per far caso a questo aspetto e capire se dietro un colore alterato si può nascondere il campanello d’allarme di un problema o se invece è tutto sotto controllo.

Scopriamo subito come fare a capire se bisogna preoccuparsi e perché.

urine-quando-il-colore-può-far-preoccupare-Altranotizia
urine-Altranotizia-(Fonte: Google)

Ti è mai capitato di notare un urina dal colore giallo molto intenso? O del tutto trasparente? O, invece particolarmente scura? Leggendo questi semplici consigli potrai  capire se è necessario prestare attenzione quando fai la pipì oppure se non è il caso di allarmarsi.

Urina, come capire dal colore il nostro stato di salute

Generalmente il colore della pipì di un soggetto che gode di un buono stato di salute è di colore giallo molto pallido o anche trasparente. In questo caso vuol dire che si sta bevendo a sufficienza, e che il corpo è idratato. Quando invece l’urina è scura bisogna assolutamente provvedere ad idratarsi maggiormente, innanzitutto assumendo acqua, ma anche nutrendo l’organismo con cibi ricchi di sostanze idratanti.

Frutta e verdura, come è risaputo, contengono, oltre alle fibre e alle vitamine essenziali per il corretto funzionamento degli organi interni, anche una grande quantità di acqua. Dunque è buona norma mangiarne 5 porzioni al giorno. Seguire questa regola e ricordarsi di bere almeno un litro e mezzo di liquidi al giorno, tra acqua, the, caffè e tisane, aiuterà il nostro corpo a non disidratarsi. Ma oltre ad aiutarci a stabilire il grado di idratazione, fare attenzione alla pipì può aiutare a capire anche se ci sono altri disturbi legati alla salute. Scopriamo quali. 

Quando è il caso di preoccuparsi

In presenza di urina molto scura o con schiuma, oppure con tracce di sangue, soprattutto se non si stanno assumendo nuovi farmaci, è necessario contattare il medico e sottoporsi a una visita. Lo step successivo sarà quello di far analizzare la pipì tramite apposite analisi delle urine da parte di biologi in un laboratorio specializzato.

L’ematuria infatti, cioè la presenza di sangue nella pipì e in particolare di globuli rossi, potrebbe essere il segnale di un problema renale o urologico o della vescica o potrebbe essere il sintomo di altri tipi di patologie. Se ancora la pipì è particolarmente maleodorante oppure torbida bisogna verificare di non aver preso un’infezione del tratto urinario.

urine-Altranotizia
(Fonte: Google)

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here