Home Spettacolo Amanda Lear, dopo anni salta fuori la verità: “pazzo del mio scheletro”

Amanda Lear, dopo anni salta fuori la verità: “pazzo del mio scheletro”

124
0

Amanda Lear. ovvero tutto fuorché la banalità. Nella sua vita tutto è stato oltre. Dalle amicizie agli amori varcare gli umani confini della normalità è stata per lei la cosa più “normale”. Come vivere una storia d’amore con un genio dell’Arte come Salvador Dalì insieme a…

L’abbiamo ritrovata ospite della terza puntata del Maurizio Costanzo Show, in onda l’11 maggio 2022. Nel talk show più famoso della nostra televisione, dove le parole sono le protagoniste assolute, qualunque sia la bocca che le proferisce, le sue saranno degne di particolare attenzione, perché le ovvietà saranno bandite.

Amanda-Lear-dalì-Altranotizia
Amanda-Lear-Altranotizia (Fonte Google)

Ce lo insegna la sua storia, la sua vita, dove la normalità è qualcosa che appartiene agli altri, ma non a lei. Una vita ricca di incontri, di amori, che le sono rimasti dentro e di parole, di chiacchiere che le sono scivolate via come l’acqua sugli scogli. Amanda Lear è artista vera, di nome e di fatto e di un’artista vero è stata amante e musa…

Amanda Lear e quella passione…artistica

Amanda Tapp, in arte Amanda Lear, è nata a Hong Kong il 18 novembre 1939 e per inquadrarla artisticamente è necessario appoggiarci a diverse definizioni: Modella, cantante, presentatrice, pittrice, scrittrice e tanto altro ancora. Per decenni icona incontrastata del pensiero “fuori” dagli schemi tradizionali, che ha giocato con la provocazione unita sempre all’intelligenza.

Sarà stato tutto questo a conquistare il grande artista catalano, Salvador Dalì, quando ha incontrato Amanda Lear al Club Le Castel, il locale dei Vip, nella Parigi degli anni ’60, come riportato da elle.com. In quel momento è scoccata la scintilla che produrrà una storia d’amore tra le più iconiche dell’epoca e non soltanto.

Il maestro del surrealismo che ha perduto la testa per questa giovane ragazza che, con un fisico androgino ed una voce profonda, cancellava in un istante tutti canoni della femminilità allora in voga. Da quel momento è nata una storia d’amore che ha visto coinvolti, Amanda Lear, Salvador Dalì e…Gala, la moglie del pittore. Un particolarissimo “ménage à trois”.

Gala che è poi diventata la migliore amica di Amanda: “Il nostro era un ménage à trois. Dalì era innamorato spiritualmente di sua moglie Gala, ma amava anche me. Diceva che era pazzo del mio scheletro, perché ero molto magra“, ha dichiarato in un’intervista la stessa Amanda Lear, dichiarazione riportata da libreriamo.it. Una storia durata 16 anni ed assolutamente fuori dagli schemi, esattamente come Amanda Lear…

E l’eredità…ai suoi gatti

Amanda Lear è una continua fonte si sorprese, che quasi non stupiscono più una volta conosciuto il personaggio. Come quando, a precisa domanda a chi avrebbe lasciato la sua eredità, la sua risposta è stata: “Ai miei gatti“, come dichiarato al settimanale Oggi e riportato da iodonna.it.

Anche sul palco del Teatro Parioli Amanda Lear non si è smentita. Non aspettatevi storie di ordinaria umanità, perché lei è sempre stata un’artista ed una donna “oltre”. Altrimenti non sarebbe Amanda Lear.

amanda-lear-e-salvador-dalì-amore-Altranotizia
(Fonte: Google)

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here