Home Lifestyle Pagamento Bancomat: se ci si rifiuta scattano le multe

Pagamento Bancomat: se ci si rifiuta scattano le multe

220
0

Pagamento bancomat: dal 30 giugno cambierà tutto per esercenti e commercianti. La novità introdotta cambierà lo scenario attuale in modo significativo.

Il 13 Giugno a Roma è stata presae addirittura anticipata una decisione che riguarda il pagamento tramite pos. La manovra introdotta è volta a cambiare la rotta attualmente esistente nel nostro paese.

Pagamento bancomat-novità-imminente-Altranotizia
(fonte: Google)

Pagamento bancomat: una novita consistente che riguarda i pagamenti mediate carta di credito o bancomat è pronta a rivoluzionare il nostro sistema di pagamento. Di cosa si tratta?

Pagamento bancomat, multa al rifiuto

È stato annunciata, con il decreto n. 34 del 2022,  l’entrata in vigore anticipata di una normativa che interessa principalmente esercenti e commercianti e riguarda il pagamento bancomat. Dal 2014 è in vigore l’obbligo da parte degli esercenti di avere il pos per poter effettuare il pagamento elettronico. La normativa però non prevedeva sanzioni in caso di violazione della stessa e la novità sta proprio qui.

Il commerciante che si rifiuterà di effettuare un pagamento bancomat incapperà in una multa. Non esistono vincoli riguardanti la soglia minima accettabile e dovrà essere effettuata la transazione elettronica anche per il pagamento di un caffè. attualmente nostro paese non è sempre ben accetta dai venditori l’utilizzo di carte e bancomat per somme di poco conto ma dovranno fare i conti i nuovi obblighi introdotti.

Ecco a quanto ammontano le sanzioni

Il nuovo obbligo di pagamento bancomat prevede una multa per chi rifiuta la transazione ma non si tratta di una bensì di due. Dal 30 giugno chi si opporrà al pagamento o chi si rifiuterà sotto un certa cifra dovrà saldare sia 30 euro che è una tantum più il 4% del valore della transazione non accetta.

L’Italia è una delle nazioni europee dove ancora il metodo di pagamento preferito è quello in contanti e di consueto ci si vede rifiutare carte credito o bancomat. I trasgressori dovranno pagare ma chi ancora non ha provveduto a munirsi dell’occorrente potrà usufruire di agevolazioni fiscali. Ne esistono di diverse tipologie e alcune in vigore da diverso tempo. È arrivato il momento di mettersi in regola con il pagamento bancomat per tutti i commercianti. Ci auguriamo così di arrivare almeno vicino agli standard europei dato che siamo davvero indietro sotto questo aspetto fiscale. La novità sarà oggetto di discussione sicuramente nei prossimi giorni e attendiamo di vedere le varie reazioni dei diretti interessati.

Pagamento bancomat-cambia-tutto-Altranotizia
(fonte: Google)

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here