Home Spettacolo Covid, la regina Elisabetta è pronta a dare il buon esempio

Covid, la regina Elisabetta è pronta a dare il buon esempio

504
0

La regina Elisabetta e il principe Filippo sono pronti a dare il buon esempio: a breve faranno il vaccino anti Covid. Ad annunciarlo i principali tabloid britannici. Vediamo nel dettaglio la notizia.

La regina Elisabetta II
La regina Elisabetta II si sottoporrà al vaccino anti Covid

I principali tabloid britannici hanno annunciato che nel corso delle prossime settimane la regina Elisabetta II e il principe Filippo riceveranno il vaccino Pfizer-BioNTech contro il Covid in via prioritaria a causa della loro età. Nessuna preferenza, quindi, per i reali. Soltanto la normale logica che riconosce negli anziani la categoria più esposta al rischio di contagio.

Il vaccino Pfizer per la regina Elisabetta e il principe Filippo

Regina Elisabetta e principe consorte
La regina Elisabetta e il principe Filippo. Fonte: Instagram

Come ha spiegato il Daily Mail online, la regina Elisabetta II (94 anni) e il principe Filippo (99 anni) nel giro di pochi giorni saranno vaccinati in via prioritaria contro il Covid non per la loro appartenenza alla famiglia reale, ma per la loro età avanzata. Il quotidiano britannico ha, inoltre, riportato che la regina renderà pubblica sui giornali la propria vaccinazione per cercare di sensibilizzare e incoraggiare non solo i propri sudditi ma tutto il mondo a sottoporsi al vaccino. Al momento, infatti, il timore della famiglia reale è che gli attivisti anti-vaccino possano suscitare ulteriori dubbi ed incertezze tra la popolazione inglese.

Ad ogni modo, nel Regno Unito non solo i reali si stanno facendo promotori della causa, ma anche diverse celebrità che si stanno impegnando pubblicamente a farsi vaccinare non appena sarà possibile, sostenendo quindi la campagna di vaccinazione.

La campagna di vaccinazione in Gran Bretagna

La Gran Bretagna ha dato il via libera per l’inizio della campagna per il vaccino anti Covid, sviluppato dai laboratori Pfizer e BioNTech. Le vaccinazioni partiranno proprio con le persone più anziane e vulnerabili, come del resto la stessa regina Elisabetta e il principe consorte. Non appena l’Nhs, il servizio sanitario nazionale, disporrà dei vaccini, si partirà immediatamente con la campagna di inoculazione di massa. Come ha annunciato il ministro della Salute Matt Hancock, il vaccino sarà somministrato a 400 mila persone entro la fine dell’anno. La velocità di immunizzazione della popolazione  dipenderà, invece, dalla capacità produttiva del vaccino stesso. “Il 2020 è stato un anno terribile” ha commentato Hancock. “Ma il 2021 sarà molto meglio”.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here