Home Spettacolo “L’impiegato dell’anagrafe sbagliò a trascrivere”: la rivelazione di Carlo Conti

“L’impiegato dell’anagrafe sbagliò a trascrivere”: la rivelazione di Carlo Conti

644
0

“L’impiegato dell’anagrafe sbagliò a trascrivere” è la sorprendente rivelazione fatta dal celebre e amatissimo Carlo Conti: un retroscena incredibile che vi strapperà un sorriso.

Carlo Conti anagrafe
Sorprendente rivelazione di Carlo Conti: “L’impiegato dell’anagrafe sbagliò a trascrivere” (fonte Instagram)

Carlo Conti non ha bisogno di presentazioni: lo showman fiorentino ha conquistato il pubblico con il suo sorriso smagliante e la sua innegabile simpatia. Dopo aver esordito in radio, la sua carriera è proseguita sfavillante, raggiungendo un successo innegabile e immenso. Qualche settimana fa i fan si sono ritrovati a vivere momenti di ansia e preoccupazione, come conseguenza all’annuncio della positività al Coronavirus dell’amatissimo conduttore. Lui stesso, però, ha rassicurato tutti sulle sue condizioni, anche quando ha dovuto sottoporsi ad alcuni giorni di ricovero. Il suo ritorno trionfale a Tale e Quale Show per la puntata finale è stato accolto con entusiasmo da tutti. C’è una rivelazione davvero sorprendente fatta da Carlo Conti: “L’impiegato dell’anagrafe sbagliò a scrivere” ha spiegato. Scopriamo tutti i dettagli.

Leggi anche: Cristiana Capotondi, incredibile confessione: “Mi faccio anche male”, l’incidente

Carlo Conti, rivelazione inaspettata: un errore all’anagrafe

Vanity Fair riporta le parole del conduttore, tratte dal Corriere della Sera. Il racconto si srotola tra i ricordi del suo passato e della sua infanzia, non proprio semplicissima. Carlo Conti, infatti, perse il papà da piccolissimo e a crescerlo fu la sua splendida mamma. “Non mi sono mai sentito sfortunato” ha affermato il conduttore, dando lo straordinario e giustissimo merito alla donna di avergli fatto da entrambi i genitori. E parlando di lei, Carlo Conti ha fatto una rivelazione inaspettata. Si chiamava “Lolette” ha svelato. Questo perché suo nonno aveva particolarmente apprezzato un’opera dove il nome della protagonista era “Colette”. Carlo Conti ha aggiunto che, tornato a casa, il nonno confidò alla nonna il desiderio di chiamare così la loro bambina. E così fu, tranne per il particolare che “l’impiegato all’anagrafe sbagliò a trascrivere una lettera”. E così, Colette divenne Lolette. Un retroscena davvero dolcissimo su una donna che è stata straordinaria, come dichiarato da Carlo Conti.

Carlo Conti
Carlo Conto svela l’incredibile retroscena sul nome di sua madre (fonte Instagram)

Un racconto dolcissimo, non trovate?

Seguite anche la nostra pagina facebook: qui

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here