Home Spettacolo Sanremo 2021, la nave bolla potrebbe essere un mezzo di diffusione del...

Sanremo 2021, la nave bolla potrebbe essere un mezzo di diffusione del virus

106
0

E anche per questo Sanremo 2021 è arrivato il fatidico momento per confrontarsi con il covid: la proposta è quella di realizzare la nave-bolla anti covid per accogliere il pubblico, ma dal ministero della Salute sembra non arrivare l’approvazione.

Sanremo 2021 nave bolla
Dal profilo ufficiale di Sanremo 2021 (fonte immagine: Instagram)

Ad esprimersi nel merito non è direttamente il ministro della Salute, ma il suo consigliere Walter Ricciardi, che ha espresso scetticismo riguardo la proposta della cosiddetta nave-bolla per accogliere e raggruppare il pubblico di Sanremo.

LEGGI ANCHE: Sanremo 2021, parla Amadeus: “Un protocollo nuovo, mai applicato”, di cosa si tratta

La nave-bolla di Sanremo 2021 rischia la bocciatura definitiva

Anche se non ancora definitivamente respinta e rigettata, la nave-bolla per questo Sanremo potrebbe non essere una buona soluzione per prevenire e scongiurare la diffusione del virus. Al contrario, sottolinea Walter Ricciardi “può essere un luogo di protezione ma se per qualche motivo c’è qualche contagio può diventare anche il luogo ideale per la diffusione”.

Esprime le sue perplessità e i suoi dubbi durante il programma radiofonico Un Giorno da Pecora, sostenendo appunto che “dal punto di vista tecnico-scientifico si presenta come una cosa un po’ rischiosa, che deve esser fatta col massimo rigore”, poiché se dovesse presentarsi “qualche sgarro alla sicurezza diviene un’arma a doppio taglio“.

LEGGI ANCHE: Achille Lauro a Sanremo, il super ospite torna a stupire ancora tutti: cosa farà stavolta?

E’ facilmente comprensibile come all’interno di una nave-bolla anti covid potrebbe accade l’esatto contrario di quanto auspicato, se al suo interno fosse presente una o più persone contagiate.

A tal proposito, infatti, quello che spera e sottolinea Ricciardi è che vengano effettuati “controlli continui e quotidiani per quanto riguarda i tamponi rapidi ma i protocolli su mascherine, igiene e distanziamento dovrebbero esser ancora più assidui”.

La risposta di Amadeus e Fiorello: il pubblico è indispensabile

Dal canto suo, Amedeus, in qualità di direttore artistico dell’edizione di Sanremo 2021, difende la proposta della nave-bolla anti covid, perché, spiega durante una diretta su Rtl 102.5 il pubblico sarà lo stesso per tutte e cinque le serate e inoltre al suo interno ci sono “persone già vaccinate”.

Sanremo 2021 nave-bolla
Amadeus e Fiorello durante il Festival di Sanremo 2020 (fonte immagine Instagram)

Amadeus descrive in questo modo la nave-bolla: “l’idea è quella di creare una bolla, avendo sempre le stesse 500 persone come pubblico. Saranno messe in protezione su una nave da crociera attraccata nel porto di Sanremo. Trascorreranno una bellissima settimana di vacanza a bordo e ogni sera saranno riportati in pullman da massimo 20 persone, così da tenere gruppi distinti e isolati in caso di improvvise positività. È sicuramente un protocollo nuovo, mai applicato, credo che anche dall’America avranno la curiosità di seguirci per capire“.

Anche l’amico Fiorello ha sostenuto con decisione l’indispensabilità di avere un pubblico presente, altrimenti verrebbe meno lo spirito del Festival di Sanremo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here