Home Personaggi Il Volo, quel particolare “rito” di cui non possono fare a meno:...

Il Volo, quel particolare “rito” di cui non possono fare a meno: lo avreste immaginato?

77
0

Il Volo ha un particolare rito prima di ogni concerto, lo avreste immaginato? Scopriamolo insieme e vediamo quali sono le passioni che accomunano il trio!

Il volo rito
Il volo ha un rito scaramantico prima di ogni concerto (Fonte Instagram)

Sono il trio italiano più conosciuto ed apprezzato al mondo. Spopolano in lungo e in largo e riempiono le sale dei teatri dove si esibiscono facendo sold out ogni volta.
Stiamo parlando de Il Volo, gruppo lirico formato da Piero Barone, Gianluca Ginoble e Ignazio Boschetto.

I tre ragazzi, ormai diventati uomini, hanno raggiunto la notorietà col grande pubblico da giovanissimi, venendo sin da subito apprezzati per le grandi capacità vocali. Ma cosa si nasconde nel dietro le quinte de Il Volo? Scopriamo insieme curiosità e aneddoti che li riguardano!

LEGGI ANCHE: Sanremo 2021, anteprima straordinaria: cosa ci sarà sul palco, mai visto prima

Il Volo e quel rito prima dei concerti: le curiosità sul trio lirico

Sono tante le curiosità che riguardano gli artisti musicali. Dai palchi preferiti su cui esibirsi, ai riti scaramantici prima delle varie performance, scopriremo una serie di curiosità interessanti sui membri de Il Volo.

Curiosità sul volo
I tre lirici hanno varie passioni che li uniscono (Fonte Instagram)

In una passata intervista i ragazzi hanno confessato che due sono stati i luoghi che gli sono rimasti nel cuore per un concerto: il Radio City Hall di New York ma, soprattutto, l’Arena di Verona. È facile immaginare le emozioni che tali palchi possano suscitare negli artisti che vi si esibiscono.

Non solo la musica appassiona ed unisce i tre lirici. Lo sport è un altro passatempo che permette loro di stare insieme concedendosi qualche momento di relax. In particolar modo è il tennis lo sport che più li accomuna. I tre si sono paragonati ai grandi campioni del tennis di oggi. Piero è molto convinto di sé: lui è Nadal, Ignazio è Federer e Gianluca è Djokovic.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Il Volo (@ilvolomusic)

Infine i tre hanno affermato di avere un rito che ripetono prima di ogni concerto ed intervista. Si posizionano uno di fianco all’altro e, in un gesto d’unione, stringono i le mani in un unico pugno prima di salire sul palco. Un modo carino per sottolineare il grande affiatamento che rende il trio un gruppo di amici ancor prima che di cantanti.

e.f.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here