Home Lifestyle Altro che Whatsapp: è Signal l’app messaggistica più sicura che ci sia,...

Altro che Whatsapp: è Signal l’app messaggistica più sicura che ci sia, il motivo vi sorprenderà!

683
0

Perché Signal è più sicura di Whatsapp: ecco tutto quello che c’è da sapere sull’app di messaggistica che sta spopolando in tutto il mondo. 

Signal più sicura Whatsapp
Perché Signal è più sicura di Whatsapp: ecco tutto quello che c’è da sapere sulla famosa app messaggistica (Fonte foto: Getty Images)

Signal e Whatsapp sono entrambe app di messaggistica istantanea che permettono a milioni di persone nel mondo di comunicare tra loro. La differenza di uso tra le due, finora, è stata sempre abissale, nel senso che Whatsapp è stata sempre molto più utilizzata. Nell’ultimo mese, però, Signal ha avuto un vero e proprio boom, ed è diventata l’app più scaricata sia su Google Play Store che su App Store, almeno stando a quanto appurato dalla società di consulenza Apptopia. I dati, infatti, parlano di oltre 800mila download in un solo giorno. Numeri davvero record, insomma, che fanno sicuramente riflettere: perché così tante persone si stanno ‘convertendo’ all’utilizzo di questa app a discapito di Whatsapp? La risposta è semplice: sicurezza. A quanto pare, infatti, Signal è più sicura di Whatsapp. Anzi, stando a quanto affermano gli esperti di sicurezza informatica, è l’app di messaggistica più sicura che ci sia al momento, in termini di privacy. Il motivo? Ve lo spieghiamo subito!

Sapete perché l’app Signal è più sicura di Whatsapp? Ecco svelato il motivo

I motivi per cui l’app messaggistica Signal è più sicura di Whatsapp in termini di privacy sono numerosi. Il primo è che questa app è gestita da un’organizzazione non profit, la Signal Foundation. Questo dettaglio è molto importante, perché essendo l’app finanziata solo tramite donazioni, non ha bisogno di raccogliere dati sui suoi utenti a scopo pubblicitario, come invece accade con Whatsapp. Il motivo del boom di Signal, infatti, sembrerebbe legato proprio alle nuove disposizioni in termini di privacy di Whatsapp, che a partire dall’8 febbraio ha reso obbligatoria ai suoi utenti la condivisione di alcuni dati con Facebook per motivi commerciali. Questo discorso, però, non vale nei Paesi dell’UE, dove vige il GDPR, ovvero il Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati Personali. Qui, infatti, Whatsapp non è cambiato molto in termini di privacy, ma comunque continua a condividere con Facebook alcuni dati degli utenti per motivi di sicurezza.

L’altro motivo per cui Signal è tra le più sicure al mondo dal punto di vista della privacy, è il fatto che le conversazioni sono nascoste da una crittografia end-to-end, che permette solo a mittente e ricevente di leggere i messaggi. Anche Whatsapp prevede la stessa cosa, ma Signal ha un dettaglio in più, perché cancella anche tutte le informazioni sulla conversazione, dall’orario al luogo, passando per i mittenti dei messaggi. Inoltre permette agli utenti di cancellare definitivamente ogni messaggio pochi secondi dopo l’invio, in modo da non renderlo tracciabile in alcun modo. E vi sembra poco?

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here