Home Cucina & Ricette Cavolfiore, non lo avete mai fatto così: lo ‘sfizio’ croccante e gustoso...

Cavolfiore, non lo avete mai fatto così: lo ‘sfizio’ croccante e gustoso per il pranzo della domenica

238
0

Cavolfiore, non lo avete mai fatto così: croccante e gustoso, uno ‘sfizio’ per il pranzo della domenica, ecco come si prepara. 

Cavolfiore croccante gustoso
Calvofiore, la ricetta croccante e gustosa che non hai mai provato: perfetta per il pranzo della domenica

Il cavolfiore è un ortaggio molto importante nell’alimentazione di grandi e piccoli, perchè ricco di sostanze benefiche per l’organismo, come potassio, ferro, magnesio e numerose vitamine. Solitamente viene preparato con la pasta, o anche al forno, sottoforma di ‘gateau’, ma ci sono anche altre possibili ricette, alcune delle quali molto gustose. Una è proprio quella che stiamo per proporvi, che spesso viene utilizzata come ‘sfizio’ durante il pranzo della domenica, o anche come antipasto o contorno. Si tratta di una ricetta che vi permetterà di gustare il cavolo con una consistenza croccante, in un modo che forse non avete mai provato. Siete curiosi di scoprire di più? Ecco tutti i dettagli.

Cavolfiore, non lo avete mai provato così: croccante e gustoso, la ricetta perfetta per il pranzo della domenica

Avete mai provato il cavolfiore croccante? Molto probabilmente no, anche perché solitamente questo ortaggio diventa molto morbido, quasi cremoso, dopo essere stato cotto. La ricetta che stiamo per proporvi, però, è diversa dal solito e può essere una sfiziosa alternativa al solito modo di preparare il cavolo. Sapete in cosa consiste? Semplice, bisogna friggere le cimette di cavolfiore dopo averle passate in una gustosa pastella. Ecco gli ingredienti che vi servono:

  • 1 cavolfiore
  • 2 uova
  • Parmigiano
  • Farina q.b.
  • Sale
  • Olio di arachidi

Per prima cosa lavate e tagliate il cavolfiore, dividendolo in tante cime. Fatele lessare per circa 5 minuti in acqua bollente salata e poi lasciatele asciugare in uno scolapasta, facendo attenzione che rimangano intatte. Nel frattempo preparate una pastella con 2 uova, farina, un pizzico di sale e una spolverata di parmigiano, mescolando fino ad ottenere un composto liscio e non troppo denso. Immergete le cime nella pastella (se volete potete aggiungere anche qualche cubetto di prosciutto o pancetta) e poi friggetele in abbondante olio di arachidi bollente. Il risultato saranno delle frittelle croccanti e gustosissime, uno ‘sfizio’ da mettere in tavola durante il pranzo della domenica o anche un perfetto antipasto per una cena tra amici. Da provare assolutamente!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here