Home Attualità Svezia, ventenne accoltella 8 persone in strada: ipotesi terrorismo

Svezia, ventenne accoltella 8 persone in strada: ipotesi terrorismo

183
0

Svezia, ventenne accoltella 8 persone in strada: per la polizia l’ipotesi è terrorismo, ecco cos’è successo nel dettaglio.

Svezia terrorismo
Svezia, arrestato ventenne: ha accoltellato 8 persone in strada, l’ipotesi degli inquirenti è terrorismo (Fonte foto: Getty Images)

Terrore e sangue in strada a Vetlanda, città svedese della contea di Jonkoping, a circa 270 km dalla capitale Stoccolma, dove un giovane di 20 anni ha accoltellato 8 persone, due delle quali si trovano in gravi condizioni. Tutto è successo nel pomeriggio, più o meno intorno alle 15:00, quando il giovane armato di coltello ha aggredito alcuni passanti presso la stazione ferroviaria, prima di essere fermato dagli spari della polizia, che è riuscita a ferirlo alle gambe e arrestare così la violenza in atto. Il giovane è stato portato in ospedale e interrogato. Secondo gli agenti è molto alta l’ipotesi che si sia trattato di un atto terroristico: ecco le parole della portavoce della polizia e del Ministro degli Interni svedese Mikael Damberg.

Svezia, 8 persone accoltellate in strada da un ventenne: per la polizia si tratta di terrorismo

Il ventenne che ha accoltellato e ferito gravemente 8 persone nelle strade di Vetlanda, in Svezia, è stato arrestato e interrogato in ospedale, dopo essere stato ferito alle gambe dagli agenti di polizia. Dopo averlo ascoltato, gli inquirenti hanno fatto sapere tramite la loro portavoce che l’uomo ha agito molto probabilmente da solo e che il suo potrebbe essere stato un atto terroristico, a differenza di quella che era stata la loro prima ipotesi, ovvero il tentato omicidio. Chiaramente le indagini sono appena iniziate, per cui è difficile dare certezze al momento. Lo ha sottolineato anche il Ministro dell’Interno Mikael Damberg, che ha voluto mandare il suo pensiero alle vittime della violenza e alle loro famiglie: “Diverse persone sono state gravemente ferito e in questo momento il mio pensiero va a loro e ai loro familiari. Non è chiaro precisamente cosa sia successo e quale sia il motivo”, ha spiegato Damberg, aggiungendo che la polizia ora andrà avanti con tutte le indagini del caso.

Subito dopo l’attacco, ovviamente, l’area della stazione ferroviaria è stata chiusa al traffico e anche la circolazione dei treni si è bloccata per alcune ore, in modo da permettere alle tante pattuglie di polizia arrivate sul posto di procedere al meglio con le indagini e fare luce su questa bruttissima vicenda.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here