Home Attualità Coronavirus e viaggi, si lavora a “Travel Pass”: gli obbiettivi della nuova...

Coronavirus e viaggi, si lavora a “Travel Pass”: gli obbiettivi della nuova app

177
0

L’emergenza Coronavirus non ha influenzato solo la mobilità sul territorio di appartenenza, ma anche la possibilità compiere viaggi soprattutto in aereo: si lavora a “Travel Pass”, quali sono gli obbiettivi della nuova app in fase di sviluppo

Coronavirus viaggi travel pass
Viaggi e Coronavirus, In arrivo “Travel pass”: la nuova app (fonte pixabey)

Cancellazioni e blocco dei voli, divieto di entrare o uscire da un paese salvo esigenze straordinarie o sottoporsi ad una necessaria quarantena per farlo. Il Coronavirus ha rappresentato un vero e proprio cambiamento nel modo di vivere dei cittadini di tutto il mondo. In vari momenti dell’anno appena trascorso, i più critici della pandemia, abbiamo assistito ad uno stop per quanto riguarda i voli, ma anche al semplice divieto di muoversi nel territorio del proprio paese di residenza, come accaduto e come in vigore al momento in Italia, con l’impossibilità di spostarsi tra regioni. Salvo, ovviamente, casi particolari. Misure preventive necessarie, certo, che hanno però gravato fortemente sull’economia e, soprattutto, toccato in modo significativo anche le compagnie aeree. Si lavora, adesso, a “Travel Pass”: scopriamo quali sono gli obbiettivi della nuova app per quanto riguarda i viaggi e il Coronavirus.

Leggi anche: Coronavirus, le regole per la zona arancione “scuro”: cosa cambia

Coronavirus: “Travel Pass”, la nuova app per i viaggi

Secondo quanto riportato da TGCOM24, le compagnie aeree sarebbero al lavoro per la messa a punto di un app che sarebbe una sorta di “passaporto sanitario”. Cerchiamo di comprendere, nello specifico, di cosa si tratta. Questa applicazione comporterebbe il particolare vantaggio di non dover sottostare alla quarantena all’arrivo in un paese diverso da quello di partenza. Il motivo è semplice: all’interno dell’applicazione saranno registrati i test che dimostrano la negatività del passeggero al Coronavirus o i vaccini a cui si è sottoposto. Sarà la stessa applicazione a fornire una lista di centri, laboratori e simili a cui rivolgersi per sottoporsi ai necessari test o vaccini riconosciuti a livello internazionale per poter accedere a “Travel Pass”. Pare che la IATA, ovvero un organizzazione internazionale di compagnie aeree, abbia intenzione di sperimentare l’idea con Singapore. Una sorta di “certificato” dunque, che autorizza a viaggiare.

Per restare aggiornati seguite la nostra pagina facebook: qui

Applicazione
Una nuova app che potrebbe rivelarsi davvero utilissima (fonte pixabey)

Un’iniziativa certamente interessante, che potrebbe davvero fare la differenza.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here