Home Spettacolo Svegliati amore mio, storia vera: un dramma ingiusto

Svegliati amore mio, storia vera: un dramma ingiusto

564
0

Svegliati amore mio è tratto da una storia vera. La nuova serie con Sabrina Ferilli racconta una storia veramente molto dolorosa e in grado di commuovere.

Svegliati amore mio
Svegliati amore mio

La miniserie, composta da quattro puntate, racconta la storia di Nanà. La vita della donna cambierà per sempre quando a sua figlia, in maniera inattesa, verrà diagnosticata la leucemia. Casi molto similari al suo faranno capire che le polveri sottili del Ghisal possano essere la causa di tanto dolore. L’acciaieria vede impiegato da 20 anni suo marito Sergio. Sarà la stessa Nanà, interpretata da una suprema Sabrina Ferilli, a lottare al fianco di un giornalista per cercare di capire cosa realmente sia accaduto.

LEGGI ANCHE >>> La storia vera de La bambina che non voleva cantare

Svegliati amore mio, la storia vera

Svegliati amore mio
Svegliati amore mio

Svegliati amore mio, la nuova serie con Sabrina Ferilli, è tratto da una storia vera. A raccontarlo è stata la stessa protagonista che interpreta una madre disperata Nanà. Al Corriere della Sera evidenzia: “La serie si ispira a fatti accaduti veramente. Gli autori hanno incontrato una donna che vive in uno dei luoghi dove si trova un’azienda siderurgica. Oltre a questa storia ne sono state prese da esempio molte altre”.

LEGGI ANCHE >>> Coco Chanel la storia vera

Non si tratta dunque di una storia unica riportata su pellicola, ma tante storie che confluiscono in un racconto univoco e che commuovono. Sempre più sono le indagini che ragionano sulle polveri sottili e se ne occupò a lungo anche Nadia Toffa delle Iene ottenendo la cittadinanza onoraria della città di Taranto prima purtroppo di scomparire per un brutto male.

L’acciaieria Ghisal

L’acciaieria Ghisal non esiste, è dunque frutto di fantasia. Ma rappresenta comunque tante realtà che non hanno tutelato i loro operai e che hanno fatto ammalare moltissime persone. La speranza è che la serie possa aiutare a fare delle riflessioni. La Ferilli ha aggiunto: “La speranza è che con questa nuova storia si riesca a smuovere altre acque stagnanti a riguardo alle industrie che creano inquinamento grave per la popolazione”.

Video, il trailer della serie tv

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here