Home Spettacolo Carlotta Natoli, inaspettata confessione: “All’inizio mi vergognavo”

Carlotta Natoli, inaspettata confessione: “All’inizio mi vergognavo”

356
0

L’attrice de La Compagnia del Cigno Carlotta Natoli ha rivelato un inedito retroscena che riguarda gli inizi della sua carriera: vediamo che cosa ha voluto svelarci.

carlotta natoli
La confessione di Carlotta Natoli (Getty images)

L’attrice Carlotta Natoli è seguita e amata da tutto il pubblico italiano: nell’ultimo periodo ha preso parte a La Compagnia del Cigno, celebre fiction di Rai 1 che proprio stasera avrà il suo gran finale. Questa seconda stagione è arrivata ormai al capolinea: con gli ultimi sue episodi di questa sera vedremo come Luca, interpretato dall’attore Alessio Boni, affronterà la pesante accusa di omicidio e come sarà importante per il suo futuro il ruolo dei ragazzi che studiano insieme a lui.

La splendida Carlotta Natoli ha interpretato il ruolo di Vittoria, ma noi la conosciamo ormai da tantissimi anni, grazie al fortunato ruolo in Distretto di polizia. L’attrice ha voluto raccontare un aneddoto che riguarda proprio quei primi momenti della sua carriera, quando la gente per strada la riconosceva e la fermava. Vediamo cosa ha voluto svelarci.

LEGGI ANCHE >>> le scene più difficili per l’attrice

Carlotta Natoli, la confessione che nessuno si aspettava: “Scappavo via”

carlotta natoli confessione
Carlotta Natoli (Getty images)

L’attrice Carlotta Natoli ha fatto cinema ma soprattutto tanta televisione. Intervistata per Tv Sorrisi e Canzoni, ha ripercorso alcuni momenti della sua carriera, soffermandosi soprattutto sui primi anni e sulle prime esperienze. Ancora oggi, ha confessato, molte persone la fermano per strada perchè la riconoscono per il suo famoso ruolo in Distretto di Polizia, famosissima serie di alcuni anni fa. Nello show Carlotta interpretava la psicologa Angela. “Io mi stupisco” ha detto l’attrice, “Ma come fate a riconoscermi?” si chiede ancora.

LEGGI ANCHE >>> la confessione inedita del giovane attore

All’inizio” ha confessato quindi Carlotta, “quando la gente iniziava a riconoscermi, mi vergognavo e scappavo via. Ero imbarazzata da morire.” Quella che l’ha resa popolare è stato sicuramente la continua partecipazione a serie televisive di successo, più che i film girati per il cinema. Il padre, scomparso nel 2001 era un famoso regista, ed era lui che in questi momenti iniziali della sua carriera da attrice, la incoraggiava ad instaurare un rapporto con i fan e a non negare le attenzioni a nessuno. Ha infatti rivelato che in diverse occasioni era proprio il padre a dirle: “Carlotta vieni, ti vogliono fare una foto!“.

L.M.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here