Home Cucina & Ricette Cinque cibi che ti possono uccidere | Non mangiateli

Cinque cibi che ti possono uccidere | Non mangiateli

601
0

Il cibo è quello che più ci gratifica, ma può essere un’arma a doppio taglio. Ci sono delle cose che invece potrebbero farti morire.

Sono diversi gli alimenti che se assunti in maniera sbagliata possono diventare addirittura letali. Il Daily Meal ha messo questi cibi all’interno di una lista da tenere sotto attenzione, ovviamente c’è solo da stare tranquilli ma sono comunque diverse le cose dire e da controllare. Non stiamo parlando però di cibo che può di fatto farci male se assunto con regolarità, ma proprio di alcune cose che rischiano di crearti problemi se assumi anche solo una volta. Bisogna evidenziare inoltre che non si parla in questo particolar momento di persone allergiche. Ma andiamo a studiare tutto con maggiore attenzione.

LEGGI ANCHE >>> Antipasto misto mare

Cibi che possono uccidere, attenzione

Pixabay

Partiamo con quello che non è propriamente un cibo per parlare di cose potenzialmente letali. Ci riferiamo infatti ai noccioli di ciliegia che sono ricchi di acido prussico, un acido letale se viene assunto in grande quantità. Mangiarne uno non fa morire di certo una persona, ma si deve rimanere attenti di fronte alla sua assunzione in larga scala. Si passa poi al rabarbaro che di per sé ha proprietà benefiche, ma che nelle foglie contiene appunto l’acido ossalico che può causare calcoli renali e portare anche alla morte. Il tonno può contenere anche alti dosi di Mercurio in grado di portare dei problemi anche pesanti al cervello.

LEGGI ANCHE >>> La lasagna come non l’avete mai mangiate

La noce moscata invece è meno pericolosa ma se assunta in grandi dosi ha un potere allucinogeno. Può dunque portare a convulsioni, crisi epilettiche, senso di morte imminente e anche delle psicosi. Attenzione poi al miele che se non pastorizzato può portare a gravi conseguenze. La pastorizzazione infatti porta ad eliminare tossine nocive come il Grayanotoxin. Un solo cucchiaio in quel caso può portare a vomito per 24 ore. Attenzione poi alla Manioca che nelle sue radici contiene del cianuro e dunque può portare all’avvelenamento.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here