Home Cucina & Ricette Come fare l’impasto della pizza | Il trucchetto di Carlo Cracco

Come fare l’impasto della pizza | Il trucchetto di Carlo Cracco

830
0

Non c’è nulla di più buono e salutare di una fumante pizza fatta in casa. Ma come realizzare, appunto, l’impasto della pizza? Ce lo svela lo Chef Carlo Cracco.

impasto-della-pizza-segreto-Carlo-Cracco-Altranotizia
Impasto della pizza-Altranotizia

Impossibile non essere amanti della pizza. La sua pasta croccante, quel profumo inebriante che si unisce alla salsa di pomodoro e all’origano. Inoltre, ognuno ha i suoi gusti poiché c’è chi la predilige alta e chi più sottile. Per non parlare dei condimenti, dai frutti di mare all’ananas.

Ma, partendo dal principio, come realizzare un buon impasto di pizza? Infatti, la lievitazione è importante poiché permette una maggior leggerezza del composto e una migliore unione di tutti gli aromi. Ecco, perciò, il segreto dell’ex giudice di MasterChef.

L’impasto della pizza, le ‘chicche’ per un composto a regola d’arte

Secondo Pietro Giordano, il ‘Miglior Pizzaiolo Professionista d’Italia‘ nonché partenopeo doc, ha rivelato, in un’intervista a GQ, di qualche tempo fa, che il segreto riguarda “l’idratazione dell’impasto” commisurato ai tempi di cottura casalinghi, circa 7/10 minuti a 200-250°.

Inoltre, ha sottolineato l’importanza della farina utilizzata poiché una buona pasta è data anche da essa tra l’altro riportando anche un curioso paragone “se la pizza fosse una Ferrari, il motore sarebbe la farina. Il pilota è il pizzaiolo e deve essere in grado di conoscerne il potenziale e saperlo sfruttare“.

Infine, ha evidenziato gli errori nell’impasto tra cui l’uso di latte o uova, considerato quest’ultimo “un errore grossolano“. Ma, invece, il rinomato Chef Cracco, come si pone a proposito della preparazione dell’impasto per la pizza?

La ricetta di Carlo Cracco

Chef Cracco illustra una ricetta adatta all’impasto per la pizza e ai suoi successivi utilizzi. Innanzitutto si comincia, ungendo previamente un recipiente e si tiene da parte. In un altro contenitore, si aggiungono 220 grammi d’acqua a temperatura ambiente, un cucchiaino di zucchero e 20 grammi di lievito fresco (oppure 8 gr del tipo secco).

LEGGI ANCHE —> Come preparare il pane: la ricetta veloce e soprattutto profumatissima

LEGGI ANCHE —> Pizza alla scarola di Antonino Cannavacciuolo | Il segreto per la ricetta perfetta

Miscelare il composto per circa 20 secondi dopodiché aggiungere 400 grammi di farina, 30 grammi di olio extravergine d’oliva e un cucchiaino di sale. Continuare a mescolare per un minuto, aumentandone la velocità. Infine, riporre l’impasto nel recipiente oleoso, coprirlo e far riposare per circa un’ora (il tempo di posa varia, però, dalla temperatura dell’ambiente ndr). Da tale ricetta, si evince, quindi, che il suo ‘trucchetto’ è costituito dall’aggiunta dello zucchero poiché esso attiva al meglio il lievito affinché l’impasto aumenti ancora di più il suo volume.

Carlo-Cracco-Altranotizia

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here