Home Lifestyle Igienizzante mani migliore per uccidere batteri e virus: quale scegliere

Igienizzante mani migliore per uccidere batteri e virus: quale scegliere

908
0

Igienizzante per le mani, quale il migliore? Dallo scoppio della pandemia è ormai presente dappertutto. In casa, negli uffici, nelle scuole e nelle nostre auto. Igienizzare le mani è sempre la prima regola per difenderci dal virus.

E’ una delle tante conseguenze dirette, ed indirette, della pandemia di Covid – 19. Disinfettarsi le mani è stata inserita al primo posto tra le prime dieci regole necessarie per evitare il contagio.

Igienizzanti-gel-e-spray-migliore-Altranotizia
Igienizzante mani-Altranotizia

Le soluzioni igienizzanti alcoliche per le mani possono presentarsi in versione gel o spray. La composizione del prodotto può risultare identica nei due casi, ciò che va a cambiare è quindi la modalità di utilizzo e la quantità erogata per ogni utilizzo. Andiamo quindi a scoprire le differenze tra un igienizzante per le mani in versione gel o spray.

Igienizzante mani: gel o spray?

Il gel, data la sua consistenza, è più facile da applicare in modo uniforme sulle mani e assicura quindi una buona efficacia anche se utilizzato prestando una minore attenzione.
Lo spray, invece, presenta il notevole vantaggio di essere erogato in quantità molto minori, con notevole risparmio economico, poiché a parità di dimensioni del flacone, dura molto di più rispetto al gel. La minor quantità di prodotto erogato ed il fatto che viene nebulizzato fanno sì che lo spray asciuga molto più rapidamente rispetto al gel.

Questa caratteristica rappresenta un vantaggio se utilizzato correttamente, altrimenti potrebbe costituire uno svantaggio. Infatti igienizzando le mani frequentemente, il risparmio di tempo assicurato da un’asciugatura più rapida acquisisce la sua importanza, poiché ci consente di tornare rapidamente alle nostre mansioni. Altro aspetto importante, e da non sottovalutare, è che diminuisce sensibilmente il tempo totale in cui la nostra pelle resta a contatto con la soluzione alcolica, diminuendone gli effetti dannosi.

Altra differenza

Altro elemento di differenza riguarda il fatto che lo spray si presta ad essere utilizzato anche sulle superfici, oltre che sulla pelle. L’asciugatura rapida lo rende ottimale per l’igienizzazione di oggetti che non possono essere impregnati e la nebulizzazione è particolarmente indicata per arrivare a igienizzare angoli e superfici irregolari dove non si arriverebbe bene con un panno.

LEGGI ANCHE —> Cattivo odore nel frigo? Il trucco che possono usare tutti ma che nessuno conosce

LEGGI ANCHE —> Non usare il balsamo sui capelli: ecco cosa accade veramente

Ricordiamo però che non tutti gli spray possono essere utilizzati indistintamente per le mani e per gli ambienti. La normativa prevede infatti che uno spray contenente almeno il 65% di alcool è idoneo all’igienizzazione della pelle ma non di oggetti e superfici. Gli spray con almeno il 70% di alcool sono invece idonei ad ogni tipo di igienizzazione.

Igienizzanti-gel-e-spray-migliore-Altranotizia

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here